Piazza Affari positiva a seguito della crisi di governo

PIAZZA AFFARI POSITIVA A SEGUITO DELLA CRISI DI GOVERNO

La crisi di governo fa scendere lo spread, Btp ai minimi da ottobre 2016

Nel secondo giorno delle consultazioni con il Capo dello Stato a seguito della crisi di governo, il Ftse Mib apre in territorio positivo a differenza delle altre borse europee segnando, nel momento in cui si scrive, un +0,40%. Lo spread continua la sua discesa a 196 punti base, scontando la possibilità di un governo più filo-Europeo. Il rendimento del decennale italiano ha toccatonella giornata di oggi, i minimi da ottobre 2016 a 131 basis point.

Titoli migliori

Banco bpm prende una boccata d’aria dopo aver attaccato i minimi di periodo nella settimana di ferragosto, guadagnando in apertura il 2,21%. Il trend di lungo periodo rimane discendente.

Segue Telecom Italia che segna un incremento 1,56% (0,463). Il titolo era sprofondato la scorsa settimana segnando il minimo di periodo a 0,434. Nonostante la ripresa, il trend di lungo periodo rimane ribassista.

Performa bene anche la Juventus ( +1,50%) grazie alla speculazione sull’acquisto di Neymar.

Peggiori

I titoli più deboli questa mattina sono stati Leonardo (-1,55%), seguito da Unipol (-1,2%) e Unipolsai (-0,82%).

Analisi Ftse Mib

Dopo il crollo registrato nel mese di luglio, la crisi di governo ha dato nuova forza all’indice che si muove in area 20920 (+0,40%), confermando il trend rialsista di lungo periodo.

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

NAVIGAZIONE ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

VIDEO

La seconda puntata della nuova settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo