Piazza Affari apre debole ma resiste sopra la parità con Moncler
Cerca
Close this search box.

PIAZZA AFFARI RESISTE SOPRA LA PARITA’ CON MONCLER

piazza affari

+14% di ricavi rispetto al 2018 per la società del lusso. In serata il rating di S&P sull’Italia

 

Aggiorna subito i massimi della settimana, Piazza Affari, a 22.573 punti, per un andamento laterale a +0,08% almeno in apertura e in linea con il resto delle borse europee, che dopo l’addio di Mario Draghi alla Bce aspetta notizie da Bruxelles, che sta discutendo la durata della proroga al Regno Unito per lasciare l’Ue dopo il no del Parlamento a Boris Johnson sulla data del 31 ottobre. Il premier inglese lunedì proporrà una mozione per le elezioni anticipate il 12 dicembre.

Tornando al listino milanese, buona la performance a Milano dei comparti beni per la casa, media e vendite al dettaglio. Il focus su Eni dopo i conti trimestrali comunicati stamattina, prima della campanella, e su Moncler, subito maglia rosa dopo i dati sui ricavi dei primi nove mesi dell’anno superiori alle attese, a cui si aggiunge il giudizio “Buy” confermato da Jefferies e Kepler. Occhio al saldo della bilancia commerciale italiana del mese di settembre (ad agosto era di 2,33 miliardi di euro).

A mercati chiusi, l’attenzione dell’Italia e del governo sarà sul giudizio di Standard & Poor’s, che fornirà un aggiornamento sul rating, ora a BBB/negativo. 

TITOLI MIGLIORI

Moncler +5,39%

Il titolo traina Piazza Affari e in generale il settore del lusso dopo la pubblicazione ieri sera a mercati chiusi del bilancio dei primi nove mesi: ricavi consolidati pari a 995,3 milioni in crescita del 14% rispetto al 2018. Nel solo terzo trimestre la crescita del fatturato a tassi di cambio costanti è stata del 10%. Bene l’Italia, +6%, e l’Emea (Europe, Middle East e Africa) +11% dove i risultati migliori sono stati conseguiti in Germania e Finlandia. +15% infine per il fatturato nel resto del mondo nonostante i risultati negativi di Hong Kong. “Anche nel terzo trimestre 2019 Moncler ha registrato ricavi in crescita a doppia cifra, nonostante eventi esterni e inaspettati abbiano condizionato le performance in alcuni importanti mercati – ha commentato il presidente e AD Remo Ruffini -. Abbiamo davanti a noi mesi interessanti e sono convinto che Moncler saprà affrontarli con tenacia uscendone ulteriormente rafforzata”

Salvatore Ferragamo +2,97%
Andamento analogo al Ftse Mib: aggiorna i massimi della settimana a 16,305 e si lascia guidare dalla super performance di Moncler assieme a tutto il resto del comparto del lusso. L’andamento rimane negativo nel breve e nel lungo periodo. A 15,8, vicino minimi dal 2012 del 22 ottobre scorso, per ora reggono i supporti.

TITOLI PEGGIORI

Amplifon -1,03%

Perdite nei valori della vigilia per il titolo maglia nera a Piazza Affari, nonostante prevalga ancora l’impulso rialzista del 23 ottobre a 20,24 euro, minimo dal 30 luglio che sta invertendo la tendenza nel breve periodo da positiva a negativa. Nel lungo periodo il trend resta rialzista.

Finecobank -0,59%
Impulso ribassista per il titolo bancario che viaggia in controtendenza rispetto al resto del settore, vivace con Ubi che guadagna più di un punto percentuale.

ANALISI FTSE MIB

Come accennato, Piazza Affari aggiorna subito i massimi della settimana a quota 22.573 punti, -0,7% dal record del 2019. Poi arretra dopo un’ora di contrattazioni, in linea con le altre borse, che avviano sopra la parità ma debolmente in attesa di aggiornamenti dall’Unione Europea sul fronte Brexit. Pesa la fiducia dei consumatori tedeschi, in peggioramento, e l’indice Ifo che rimane sostanzialmente stabile.

Grafico Ftse Mib by TradingView

SPREAD

Il differenziale ha superato senza scossoni la lettera dell’Ue rivolta all’Italia che chiedeva spiegazioni sulla manovra. Lo spread rimane in area 130 punti. I riflettori della politica ora sono tutti per le elezioni regionali in Umbria, dove Pd e M5S si presentano assieme, comizi separati per Salvini e Berlusconi.

 


Grafico Spread by TradingView

 

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *