Portafogli anti-inflazione: ecco l'idea di Consob - Borsa e Finanza

Portafogli anti-inflazione: ecco l’idea di Consob

Portafogli anti-inflazione: ecco l'idea di Consob

Il Parlamento italiano dovrebbe fare una legge per agevolare i portafogli anti-inflazione. È questo il concetto espresso dal Presidente della Consob, Paolo Savona, in occasione dell’incontro annuale con il mercato. Il numero uno di via Martini ha detto davanti al pubblico di Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano,  che il risparmiatore deve essere protetto a livello legislativo, perché l’inflazione di fatto costituisce una tassa occulta. Dal 2008 al 2021, quest’ultima ha ridotto il valore del risparmio italiano del 16%, in base ai dati ISTAT. E questo alla fine pesa molto. Citando il compianto economista svizzero Karl Brunner, Savona ha affermato che il problema dell’inflazione è non averla, ma se per un qualsiasi motivo si incappa in essa, il problema diviene come uscirne senza creare danni irreparabili.

Secondo il professore si deve trovare una via alternativa per impedire che l’inflazione, la tassa iniqua che viola i principi fondanti della democrazia, colpisca la stabilità finanziaria e reale, erodendo i due pilastri su cui si basa la nostra crescita (esportazioni e risparmio) e il welfare. Savona ricorda che la tutela del risparmio è sancita dall’art.47 della Costituzione italiana, dove è scritto che “la Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l’esercizio del credito”.

Savona ritiene che un primo passo da compiere sarebbe quello di incanalare il risparmio verso le iniziative produttive delle imprese di ogni dimensione. In questo contesto, negli ultimi anni si è stabilita una relazione molto stretta tra la politica monetaria delle Banche Centrali e l’andamento dei mercati. Questo ha causato delle oscillazioni di prezzo e quindi di valore delle imprese, il che ha scoraggiato gli investimenti. Tuttavia, sostiene il capo della Consob, si sta venendo a determinare una relazione sana tra quotazioni e profitti, dove l’inflazione agisce in maniera favorevole. Quest’ultima colpisce in maniera particolare i consumatori finali che producono redditi fissi e i risparmiatori che hanno investito in titoli a reddito fisso.

 

Portafogli anti-inflazione: ecco come costruirli

La costruzione di portafogli anti-inflazione per Savona richiede una composizione equilibrata tra attività mobiliari e immobiliari, affidandosi all’economia reale per quanto concerne la redditività degli investimenti. In questo modo le manovre inusuali sui tassi d’interesse da parte delle Banche Centrali vanno a incidere di meno.

L’economista 85enne ritiene che sono diversi i modi attraverso cui potrebbe essere costruita una protezione per i risparmiatori con i portafogli anti-inflazione e starebbe alla politica trovare la struttura giuridica più adeguata affinché il meccanismo sia messo in atto. La gestione sarebbe demandata alle banche, l’importante è che “l’investitore sappia di poterlo fare e di decidere liberamente”. Oggi “il risparmiatore non ha uno che gli dica: ti stiamo proteggendo”, aggiunge Savona, per questo “occorre una legge parlamentare che lo faccia”.

 

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

NAVIGAZIONE ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

VIDEO

La seconda puntata della nuova settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo