Retribuzioni: ecco quanto guadagnano i CEO di Wall Street - Borsa e Finanza

Retribuzioni: ecco quanto guadagnano i CEO di Wall Street

Retribuzioni: ecco quanto guadagnano i CEO di Wall Street

Quali sono le retribuzioni degli Amministratori Delegati delle società americane quotate a Wall Street? Secondo uno studio condotto dalla società di consulenza e ricerca ISS Corporate Solutions, i CEO statunitensi non se la passano male, nemmeno nei periodi più difficili per l’economia e la Borsa a stelle e strisce. Persino durante la fase pandemica gli stipendi sono cresciuti, con la media che è passata da 13,5 milioni di dollari all’anno a 14,2 milioni e con picchi che sfiorano i 250 milioni di dollari.

La società di dati Equilar poi fornisce un altro dato interessante, ossia la differenza tra quanto guadagnano i dirigenti d’azienda e qual è il compenso per gli impiegati. Dal 2020 al 2021 si è passati da una situazione in cui i CEO percepivano 192 volte gli stipendi degli impiegati a una in cui il rapporto aumentava a 245 volte. Secondo l’istituto siamo di fronte al più grande incremento dal 2018, ovvero da quando la pubblicazione del pay ratio degli Amministratori Delegati è stato reso obbligatorio per le società quotate.

Tutto questo è stato motivo di attriti con gli azionisti, i quali rispetto agli anni precedenti hanno espresso parecchio malumore di fronte al pacchetto retributivo degli amministratori. Ad esempio lo scorso anno, in 16 delle aziende partecipanti all’indice S&P 500, gli azionisti hanno votato contro la struttura salariale dei CEO; mentre nel 2020 ciò è avvenuto solo in 10 società e nel 2019 in 7.

 

Wall Street: i CEO più pagati

Ma chi sono i CEO aziendali maggiormente compensati per i loro servizi? Tra i più pagati vi è Daivd Zaslav, Amministratore Delegato di Discovery, che nel 2021 ha percepito uno stipendio annuo di 247 milioni di dollari. Non molto distante vi è Andy Jassy di Amazon che ha guadagnato 212,7 milioni di dollari. Anche Pat Gelsinger, CEO di Intel, è trattato bene con un emolumento di 178,6 milioni di dollari. Questi soggetti fanno parte dei settori dove vi sono le retribuzioni più alte, come le telecomunicazioni e la tecnologia.

 

Retribuzioni CEO: la situazione in Italia

In Italia la situazione non è propriamente simile a quella statunitense, sebbene le cifre siano elevate in confronto agli stipendi dei dipendenti medi. Il Rapporto Fin-Gov realizzato dal Centro di ricerche finanziarie sulla Corporate Governance dell’Università Cattolica di Milano, ha messo in luce come la remunerazione media degli Amministratori Delegati delle società italiane ammonti a circa 1,95 milioni di euro l’anno.

Il rapporto retributivo è di 35,8 nelle grandi società, mentre nelle piccole aziende si attesta intorno a 19,4. Tra i CEO più pagati vi è Francesco Starace di ENEL con un compenso di 7,5 milioni di euro e Claudio Descalzi di ENI che percepisce una somma di 6 milioni di euro.

 

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

Post correlati

Enel: 100 milioni di impatto da extraprofitti, cosa fare con le azioni?

Liquidità: nei fondi mai così alta da attacco a Torri Gemelle

Bitcoin: 3 grossi problemi nell’inserimento nei piani 401 (k)

Vodafone: balza l’utile netto, azioni pronte a volare?

Azioni value: ecco come hanno preso il sopravvento sui titoli growth

Lascia un commento