Gran Bretagna: in arrivo peggior contrazione economica degli ultimi 50 anni

Gran Bretagna: in arrivo peggior contrazione economica degli ultimi 50 anni

L’economia della Gran Bretagna potrebbe subire la peggiore contrazione degli ultimi 50 anni a causa della guerra Russia-Ucraina. A rivelarlo è un rapporto della Resolution Foundation, un importante think tank britannico indipendente. Secondo lo studio, l’invasione di Mosca ha contribuito ad aggravare la crisi inflazionistica, con l’aumento dei prezzi del gas e del petrolio che potrebbero portare il carovita a superare l’8% già durante questa primavera. Le ultime rilevazioni degli Uffici di Statistica britannici hanno…

Leggi tutto

EUR/CHF sotto la parità, la Banca Centrale svizzera pronta a intervenire

EUR/CHF sotto la parità, la Banca Centrale svizzera pronta a intervenire

Il cambio EUR/CHF è sceso fin sotto la parità durante gli scambi asiatici questa notte. Bisogna risalire al 2015 per trovare questi livelli. Allora però il mercato valutario subì forse il più grande shock della sua storia, con il crollo dell’euro del 40% sul franco svizzero in un solo giorno, a seguito della decisione a sorpresa della Swiss National Bank di rimuovere il peg a 1,20 sul cross fissato 4 anni prima. Oggi invece è…

Leggi tutto

Rialzo tassi d’interesse? Ecco 2 soluzioni per i risparmiatori 

Rialzo tassi d’interesse? Ecco 2 soluzioni per i risparmiatori 

A partire dalla riunione del 15-16 marzo, la Federal Reserve alzerà i tassi d’interesse. L’inflazione ormai ha raggiunto un livello negli Stati Uniti che necessita un intervento deciso da parte dell’Autorità monetaria, sebbene rispetto a qualche tempo fa bisognerà procedere con maggiore cautela alla luce dello scoppio della guerra tra Russia e Ucraina. Il pericolo infatti di una recessione è dietro l’angolo ed è quindi probabile che Jerome Powell alzerà il costo del denaro solo…

Leggi tutto

Russia-Ucraina: 3 indicatori utili per capire il livello di liquidità sistemica

Russia-Ucraina: 3 indicatori utili per capire il livello di liquidità sistemica

La guerra Russia-Ucraina ha destabilizzato il sistema finanziario internazionale, con la liquidità a livello sistemico che ne è fortemente compromessa. Le pesanti sanzioni inflitte alla Russia da parte dell’Occidente hanno bloccato le transazioni di molte banche, soprattutto per via dell’estromissione delle stesse dalla rete Swift, il sistema di messaggistica interbancario nelle regolazioni dei pagamenti. A questo si è aggiunto il congelamento delle riserve in valuta estera che la Banca di Russia detiene soprattutto in Paesi come…

Leggi tutto

Fed: cosa deciderà sui tassi dopo sanzioni a banche russe

Fed: cosa deciderà sui tassi dopo sanzioni a banche russe

Il grande appuntamento del 15-16 marzo della riunione della Fed dove verranno enunciate le decisioni sui tassi d’interesse si avvicina e, dopo le sanzioni imposte alle banche russe, acquisisce ancora maggiore importanza. Le certezze però sono sempre di meno, alla luce degli eventi che si stanno seguendo a una velocità sostenuta in questi giorni sul fronte della guerra Russia-Ucraina.  Le sanzioni alle banche russe hanno cambiato lo scenario generale e, se qualche settimana fa l’aggressività…

Leggi tutto

Rupia digitale: l’India introdurrà la sua CBDC

Rupia digitale: l’India introdurrà la sua CBDC

Una Rupia digitale per l’India. Il Paese compie un altro passo in avanti per l’adozione della valuta digitale controllata dalla Banca Centrale. Il Ministro delle Finanze Nirmala Sitharaman, in occasione del discorso sul bilancio 2022, ha annunciato l’intenzione di proporre in Parlamento l’introduzione di una Central Bank Digital Currency utilizzando la tecnologia digitale. La mossa la porrebbe davanti agli altri Paesi che stanno studiando un modo per digitalizzare la propria valuta domestica. In aggiunta a…

Leggi tutto

Fed: stasera l’attesissimo meeting, ecco cosa si aspettano gli economisti

Fed: stasera l’attesissimo meeting, ecco cosa si aspettano gli economisti

Si accendono le luci della ribalta questa sera all’Eccles Building di Washington, dove andrà in scena l’appuntamento mensile della riunione della Fed. Alle ore 20 il Federal Open Market Committee rilascerà le dichiarazioni di politica monetaria e mezz’ora dopo Jerome Powell terrà la conferenza stampa. Tutti stanno fremendo per captare qualsiasi segnale che possa dare un orientamento al mercato nei prossimi mesi, ora che quest’ultimo è in preda a un nervosismo che non si vedeva…

Leggi tutto

Outlook 2022: per Europa e Regno Unito prospettive diverse

Outlook 2022: per Europa e Regno Unito prospettive diverse

Cosa attendersi dell’economia europea per il nuovo anno? Qual è l’outlook 2022 degli esperti? Vediamo insieme il punto di vista di Nomura Europa e Regno Unito stanno viaggiando su 2 piani non proprio identici dal punto di vista economico in questo primo scorcio del 2022. E lo si vede dal diverso atteggiamento che hanno le rispettive Banche centrali rispetto alla situazione del Paese e in particolar modo riguardo l’inflazione. La BCE ha annunciato il termine…

Leggi tutto

Fed: per Goldman Sachs aumenterà 4 volte i tassi nel 2022

Fed: per Goldman Sachs aumenterà 4 volte i tassi nel 2022

Gli osservatori di mercato sono in ansia quest’anno per vedere come si comporterà la Fed sul versante dei tassi d’interesse. Il cambiamento di prospettiva nella sua politica monetaria statunitense ha provocato un moto di inquietudine nei mercati, che ora si muovono con molta più incertezza rispetto a qualche mese fa. A pagare il prezzo più salato sono soprattutto i titoli tecnologici, che temono gli ormai scontati aumenti dei rendimenti. Ma è un pò tutto il…

Leggi tutto

Obbligazioni: rendimenti mai così negativi da 1999, cosa succederà nel 2022?

Obbligazioni: rendimenti mai così negativi da 1999, cosa succederà nel 2022?

Per le obbligazioni il 2021 è stato un anno disastroso. Era infatti dal 1999 che non si vedeva un andamento così negativo, con l’indice globale delle obbligazioni di Barclays sprofondato del 4,8% quest’anno. Tale parametro si riferisce a un benchmark di debito pubblico e societario per un controvalore di 68 miliardi di dollari. Più di 20 anni fa il rendimento negativo dell’indice si collocò al 5,2% perché allora vi fu il boom dei titoli tecnologici…

Leggi tutto
1 2 3 4 6