IFO TEDESCO: MIGLIORA LA FIDUCIA PER IL FUTURO, MENO PER IL PRESENTE

IFO TEDESCO: MIGLIORA LA FIDUCIA PER IL FUTURO, MENO PER IL PRESENTE

Migliora la fiducia delle imprese tedesche, ma sul presente ancora poche convinzioni. Il Dax rimane negativo e perde il 3,47 per cento Non perdono la fiducia le imprese tedesche. O almeno non l’avevano persa, prima che l’ondata di contagi di coronavirus si abbattesse anche in Europa. In Germania, l’indice IFO di febbraio evidenzia una leggerissima ripresa nella fiducia delle aziende, attestandosi a 96,1 da 96 precedente e 95,3 previsto dagli analisti. Si tratta di uno…

Leggi tutto

PIAZZA AFFARI AGGRAPPATA AI 25 MILA, ATTESA PER UBI BANCA

PIAZZA AFFARI AGGRAPPATA AI 25 MILA, ATTESA PER UBI BANCA

Piazza Affari vicino ai 25 mila. Fiducia in Europa dopo il sostegno alle banche cinesi dalla PBOC. Giornate calde in Parlamento, mentre gli operatori aspettano il piano industriale di Ubi Banca Nuovi massimi di Piazza Affari dal 2008, in scia ai nuovi massimi assoluti della piazza di Francoforte che sembra snobbare sia i dati macroeconomici sia l’incertezza creata dal coronavirus. I mercati sembrano andare da un’altra direzione rispetto ai campanelli d’allarme lanciati da diverse parti…

Leggi tutto

LAGARDE CITA SAN FRANCESCO E RESTA FEDELE A DRAGHI

LAGARDE CITA SAN FRANCESCO E RESTA FEDELE A DRAGHI

“Faremo la nostra parte -ha detto Lagarde a Francoforte- ma servono investimenti”   Uno dei passaggi chiave del discorso di Christine Lagarde a Francoforte è quando cita San Francesco D’Assisi:  “Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. All’improvviso, come diceva il santo, vi sorprenderete a fare l’impossibile”. Sostiene l’Europa la numero uno della Bce, come un organo da ripensare un gradino alla volta, senza dimenticare le fondamenta che ne fanno…

Leggi tutto

GERMANIA, ORDINATIVI INDUSTRIALI: NUOVA CONTRAZIONE

GERMANIA, ORDINATIVI INDUSTRIALI: NUOVA CONTRAZIONE

Il -0,6% di settembre è migliore rispetto a un mese fa, ma delude ugualmente le attese   Se da un lato il dato è migliore rispetto a quello di un mese fa, dall’altro è un ulteriore impulso nella direzione in cui la Germania sembra ormai destinata, e cioè: quello della recessione. Gli ordini industriali tedeschi di settembre registrano una nuova contrazione: -0,6%. Il valore migliora sensibilmente il -2,1% registrato ad agosto. Ma gli analisti si…

Leggi tutto

EUROPA NEGATIVA, LA PEGGIORE E’ FRANCOFORTE. EURO DEBOLE

EUROPA NEGATIVA, LA PEGGIORE E’ FRANCOFORTE. EURO DEBOLE

Dax affossato da Deutsche Bank. Debole la moneta unica: Euro / Dollaro a 1,1203 Si prospetta un’altra seduta debole per l’Europa, in linea con Wall Street e i mercati asiatici, in attesa della Fed che domani potrebbe comunicare al Congresso Usa le tempistiche di un eventuale taglio dei tassi di interesse. Ancora divisi gli analisti: c’è chi sostiene che il costo del denaro subirà una riduzione di 25 punti base, ma c’è anche chi crede…

Leggi tutto

L’EUROPA CHIUDE NEGATIVA, WALL STREET ASPETTA LA FED

L’EUROPA CHIUDE NEGATIVA, WALL STREET ASPETTA LA FED

Mercati attendisti. Euro debole, Deutsche Bank chiude a -5,49% Senza direzione fino al giro di boa, le borse europee virano definitivamente in territorio negativo con l’apertura debole dei mercati americani, sui timori delle mosse della Fed, il cui taglio dei tassi si fa sempre meno probabile anche se c’è chi prevede una riduzione del costo del denaro di 25 punti base invece dei 50 inizialmente previsti, prima che i dati sul lavoro Usa sorprendessero i…

Leggi tutto

BORSE GIU’, ASPETTANDO L’EUROGRUPPO

BORSE GIU’, ASPETTANDO L’EUROGRUPPO

Sono sempre le tensioni commerciali tra Usa e Cina a decidere la direzione dei mercati. E con l’Asia negativa, complice l’ordine esecutivo firmato ieri da Donald Trump contro l’importazione di alcuni servizi di telecomunicazione stranieri, tra cui quello del cinese Huawei, anche gli indici di Piazza Affari e gli altri principali listini europei aprono con il segno meno, in attesa della riunione dei ministri delle Finanze della zona euro a Bruxelles, a cui parteciperà anche…

Leggi tutto

EUROPA IN ROSSO, LA PEGGIORE E’ FRANCOFORTE

EUROPA IN ROSSO, LA PEGGIORE E’ FRANCOFORTE

La guerra dei dazi tra Usa e Cina non lascia scampo ai mercati europei, che chiudono negativi in una giornata povera di dati macro significativi e spinti al ribasso dall’apertura in rosso di Wall Street. Torna a salire invece il prezzo del petrolio, di nuovo al di sopra dei 62 dollari al barile con un massimo di 63.31, il giorno in cui due petroliere saudite sono state coinvolte in un “attacco di sabotaggio” al largo…

Leggi tutto

TRUMP, AL VIA I DAZI. MA L’EUROPA RIMBALZA

TRUMP, AL VIA I DAZI. MA L’EUROPA RIMBALZA

Scattano i dazi decisi da Donald Trump sui prodotti cinesi ma le borse europee provano il rimbalzo nell’ultima seduta della settimana, scommettendo sulle buone notizie che potrebbero arrivare da un’agenda macro decisamente ricca.  Anche il petrolio si riporta sopra i 62 dollari al barile. Euro ancora forte nei confronti del dollaro. Equity Dax a 12.072. Le esportazioni e il saldo della bilancia commerciale tedesco sorprendono in positivo gli analisti e sostengono la buona apertura di…

Leggi tutto

DISOCCUPAZIONE USA AI MINIMI, EUROPA TIEPIDA

DISOCCUPAZIONE USA AI MINIMI, EUROPA TIEPIDA

I dati americani record sul lavoro, tasso di disoccupazione a 3,6%, mai così basso negli ultimi 49 anni, e una Wall Street in rally non scaldano le borse del vecchio continente, che chiudono moderatamente positive ad eccezione di Madrid, unica in rosso. Sul fronte delle materie prime, il petrolio ritorna sopra quota 62 dollari al barile dopo il pesante tonfo di ieri . In ripresa l’oro e il rame. Torna a rafforzarsi l’Euro nei confronti…

Leggi tutto
1 2