Renminbi al più grande calo mensile della sua storia, ecco perché

Renminbi al più grande calo mensile della sua storia, ecco perché

Il renminbi cinese chiuderà probabilmente il mese facendo registrare il più grande calo mensile mai avuto. Ad aprile la valuta di Pechino ha perso oltre il 4% nei confronti del dollaro statunitense, facendo peggio del 2015, quando la People’s Bank of China attuò una svalutazione una tantum della propria moneta, o del 2018 nel pieno della guerra commerciale tra USA e Cina.  Ad aver oggi intensificato il sell-off del renminbi, la notizia riportata dall’agenzia di…

Leggi tutto

Cina: 6 domande (e risposte) su accanimento verso le big tech

Cina: 6 domande (e risposte) su accanimento verso le big tech

Lo scorso anno la Cina ha piazzato una delle più grandi campagne repressive della sua storia nei confronti delle aziende tecnologiche del Paese, spazzando via circa 1.500 miliardi di dollari di valore di mercato. A farne le spese sono stati soprattutto giganti tecnologici come Alibaba, Tencent e Didi che hanno ridimensionato enormemente la loro capitalizzazione.  Tutto ciò è stato fatto in nome del principio della prosperità comune che il Premier cinese Xi Jinping sta portando…

Leggi tutto

CORONAVIRUS, CROLLA IL PETROLIO: WTI AI MINIMI DA GENNAIO

CORONAVIRUS, CROLLA IL PETROLIO: WTI AI MINIMI DA GENNAIO

I settori più colpiti dal panico coronavirus. I rischi dell’economia cinese. Le promesse del presidente Xi Jinping e gli asset rifugio: oro ma non solo   Sono i settori più esposti in Estremo Oriente i più colpiti dall’incertezza e dai timori del coronavirus. Tecnologico, lusso, viaggi e compagnie aeree:  nell’ultima settimana, sono questi i comparti che hanno registrato le performance peggiori. E poi le materie prime, soia ma soprattutto il petrolio, di cui la Cina è…

Leggi tutto

CORONAVIRUS PARALIZZA WALL STREET, GIÙ ANCHE IL PETROLIO

CORONAVIRUS PARALIZZA WALL STREET, GIÙ ANCHE IL PETROLIO

Clima di risk off sugli asset più rischiosi, per i timori generati dalla diffusione del coronavirus. Wall Street appesantita dalle vendite e il petrolio sui minimi da ottobre Non si placa l’onda rossa di oggi. Dopo i ribassi degli indici europei, anche Wall Street apre in ribasso, confermando il clima di risk-off sugli asset considerati più rischiosi. I timori per la diffusione a livello globale del coronavirus sta bloccando l’operatività degli investitori, anche perché si…

Leggi tutto

GLI 8 EVENTI CHE LASCERANNO IL SEGNO NEL 2020

GLI 8 EVENTI CHE LASCERANNO IL SEGNO NEL 2020

Dalla crisi di governo alle proteste ad Hong Kong, dalla guerra commerciale alla Fed, passando per Greta Thunberg e Mario Draghi. Ecco gli 8 eventi e personaggi più rilevanti del 2019 Oggi salutiamo uno degli anni migliori per le Borse mondiali degli ultimi decenni, con una ricchezza generata pari a circa 17 trilioni di dollari. Ma quali sono stati i fatti più rilevanti del 2019? A cosa hanno guardato gli operatori finanziari? Quali sono stati…

Leggi tutto

LA GIORNATA SUI MERCATI IN CINQUE PUNTI – 4 NOVEMBRE 2019

LA GIORNATA SUI MERCATI IN CINQUE PUNTI – 4 NOVEMBRE 2019

Piazza Affari difende i 23 mila punti, mentre arrivano segnali di distensione sulla guerra commerciale e inizia in Aula l’iter di approvazione della manovra 2020 Avvio di settimana positivo per gli indici europei, con Piazza Affari che testa i massimi da inizio anno e prova ad attaccare i 23 mila punti. Positiva anche l’Asia, orfana dei mercati giapponesi, chiusi per festività, che segue l’ondata di rialzi partita venerdì scorso da Wall Street. L’Hang Seng chiude…

Leggi tutto

ACCORDO TRUMP-XI, UN DEJA-VU CHE NON DURERA’ A LUNGO

ACCORDO TRUMP-XI, UN DEJA-VU CHE NON DURERA’ A LUNGO

Usa-Cina, Schroders: il nuovo compromesso? A dicembre 2018 usata la stessa narrativa   Con economie domestiche in rallentamento e vittime di continue pressioni per porre fine alla trade war, Xi Jinping e Donald Trump hanno recentemente trovato un compromesso per evitare di danneggiare ulteriormente il contesto economico. L’unico problema è checi siamo già trovati in questa situazione. Craig Botham, Senior Emerging Markets Economist e Keith Wade, Chief Economist & Strategist, entrambi di Schroders, lanciano l’allarme…

Leggi tutto

L’ANALISTA MILLIGAN: LA TREGUA USA-CINA? LA CORDA E’ CORTA

L’ANALISTA MILLIGAN: LA TREGUA USA-CINA? LA CORDA E’ CORTA

La rottura, alla fine, non c’è stata. Il G20 è riuscito a smussare le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, restituendo ossigeno ai mercati e in generale un sospiro di sollievo per l’intera economia globale. “Nessuna delle due parti ha preso le distanze, nessuna delle due parti ha dato il via libera a  nuovi aumenti allarmante delle tariffe” spiega l’analista Andrew Milligan, Head of Global Strategy di Aberdeen Standard Investments. HUAWEI DI NUOVO IN…

Leggi tutto

G20: IN ATTESA DI XI, TRUMP VEDE PUTIN

G20: IN ATTESA DI XI, TRUMP VEDE PUTIN

Da una parte c’è Xi Jinping, il premier cinese, che chiede l’immediata cancellazione delle sanzioni su Huawei e le altre società tecnologiche cinesi. Dall’altra c’è Donald Trump, che a Osaka, tra una stretta di mano con Angela Merkel (“Una mia grande amica” ha detto alla stampa) e una chiacchierata con Vladimir Putin (“Non interferite con le elezioni 2020” gli ha detto scherzando) rivolto a Pechino risponde così: loro non sono certo nelle condizioni di poter…

Leggi tutto

G20 AL VIA. EUROPA MISTA. MA IL PIATTO FORTE E’ DOMANI

G20 AL VIA. EUROPA MISTA. MA IL PIATTO FORTE E’ DOMANI

Le Banche Centrali hanno apparecchiato la tavola con  le loro politiche accomodanti: adesso tocca a loro. A Osaka è ufficialmente iniziato il G20. Donald Trump ha incontrato Shinzo Abe, i due hanno parlato della situazione in Medioriente (il premier giapponese è uno dei mediatori sulla questione Usa-Iran), Giuseppe Conte invece ha visto Angela Merkel e Jean Claude Juncker per un aggiornamento sulla questione della procedura d’infrazione, che per molti sembra un pericolo ormai scongiurato. Ma…

Leggi tutto
1 2