Università di Cambridge: quanto costa la retta e come entrare - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Università di Cambridge: quanto costa la retta e come entrare

L'Università di Cambridge

L’Università di Cambridge non è soltanto uno dei più prestigiosi atenei britannici. Dietro la gloriosa istituzione, una tra le più antiche università al mondo e protagonista di una acerrima rivalità con Oxford, c’è un patrimonio immenso di storia, autorevolezza e conoscenze, tradizioni, riti e leggende. Fondata nel 1209, l’Academia Cantabrigiensis ospita 25.000 studenti e 5.000 fra docenti e ricercatori. Ma quali sono le condizioni da soddisfare per essere accettati da Cambridge e quanto costa la retta?

 

Università di Cambridge: le modalità di selezione

In media Cambridge accetta poco più di 3.000 matricole ogni anno, il 20% delle candidature arrivate. Il processo di selezione è leggermente diverso da quello delle altre università. Innanzitutto, prima di approdare al test d’ammissione, bisogna passare per l’UCAS application, la domanda da sottoporre allo Universities and Colleges Admissions Service, l’istituzione che si occupa delle procedure d’accesso alle università inglesi. L’UCAS application va mandata entro e non oltre il 16 ottobre: al momento dell’invio, si riceve un’e-mail che chiede di completare la My Cambridge Application entro il 23 ottobre. L’iscrizione con My Cambridge Application è gratuita per gli studenti inglesi, mentre ha un costo di 60 sterline per gli stranieri.

Scelto il corso di studi che si intende frequentare, il secondo passaggio è la valutazione dell’ammissione: la maggior parte dei candidati deve sostenere un test scritto, a seconda della facoltà. Questi admission assessment si dividono in pre-registration (la chiusura iscrizioni per il 2023 è il 29 settembre) e Cambridge College registered, per le quali non c’è un format comune. È fondamentale verificare il prima possibile il tipo di valutazione necessaria perché alcune richiedono l’iscrizione prima della scadenza della domanda UCAS.

Pronti con l’UCAS e il test scritto per il corso di studi e indicato il College di preferenza (o una candidatura libera), occorre attendere la valutazione dell’ateneo. I prescelti sono invitati a partecipare a un colloquio orale di pre-selezione. In questo caso, “le decisioni si basano su criteri accademici: le capacità e il potenziale” degli studenti. Le interviews si svolgono solitamente a dicembre. La decisione finale sull’ammissione viene comunicata dall’università entro la fine di gennaio.

Riassumendo, il processo di application per l’Università di Cambridge passa per cinque fasi:

  • scelta di un corso di studi e domanda UCAS;
  • valutazione dei requisiti di valutazione;
  • selezione di un College;
  • invio della candidatura;
  • colloquio orale con i tutor.

 

È ovvio che agli studenti europei verrà chiesto di avere il livello C1 sulla scala Common European Framework for Languages (CEFR) e a tutti gli stranieri di passare i seguenti test:

  • TOEFL (Test Of English as a Foreign Language), la prova d’esame standardizzata che misura le capacità linguistiche inglesi di chi non è madrelingua, con almeno 110;
  • IELTS Academic, con almeno 7.5;
  • Cambridge English: C2 Proficiency, con minimo 200 e nessun elemento sotto i 185;
  • Cambridge English: C1 Advanced, con minimo 193 e nessun elemento sotto i 185;
  • Singapore Integrated Programme (SIP), per chi arriva dalla città-Stato del sud-est asiatico.

 

La percentuale di studenti internazionali che frequenza Cambridge è abbastanza elevata: il 40%, provenienti da 140 nazioni diverse. Naturalmente tutti gli studenti stranieri che sono accettati dall’università dovranno avere un visto oppure l’ETA, il sistema di autorizzazione elettronica per entrare nel Regno Unito.

 

I corsi di laurea presenti

Come tutte le università inglesi, Cambridge è organizzata in College: i Colleges sono responsabili dell’ammissione degli studenti e fanno da base per il periodo degli studi. Gli undergraduate che arrivano all’ateneo britannico si trovano a dover scegliere tra 29 College diversi:

  • Christ’s
  • Churchill
  • Clare
  • Corpus Christi
  • Downing
  • Emmanuel
  • Fitzwilliam
  • Girton
  • Gonville & Caius
  • Homerton
  • Hughes Hall
  • Jesus
  • King’s
  • Lucy Cavendish
  • Magdalene
  • Murray Edwards
  • Newnham
  • Pembroke
  • Peterhouse
  • Queens’
  • Robinson
  • Selwyn
  • Sidney Sussex
  • St Catharine’s
  • St Edmund’s
  • St John’s
  • Trinity
  • Trinity Hall
  • Wolfson

 

Quanto ai corsi di laurea veri e propri, Cambridge ne offre oltre 30 che coprono più di 65 aree tematiche. I principali sono:

  • Anglosassone, celtico e scandinavo
  • Archeologia
  • Architettura
  • Design
  • Economia
  • Filosofia
  • Geografia
  • Giurisprudenza
  • Informatica
  • Ingegneria aerospaziale
  • Ingegneria aerotermica
  • Ingegneria chimica e biotecnologie
  • Ingegneria di produzione
  • Land Economy
  • Linguistica
  • Matematica
  • Medicina
  • Medicina veterinaria
  • Musica
  • Scienza psicologica e comportamentale
  • Scienze dell’educazione
  • Scienze naturali
  • Scienze politiche, sociali e umane
  • Storia
  • Storia e lingue moderne
  • Storia e politica
  • Storia dell’arte
  • Studi asiatici e medio orientali
  • Studi classici
  • Studi di gestione
  • Teologia, religione e filosofia teologica

 

Il costo annuo della retta

Le cosiddette tuition fees sono diverse a seconda della provenienza dello studente. Nel 2023 gli inglesi che iniziano il loro primo corso di laurea, considerati home students, pagano 9.250 sterline all’anno. Cambridge e il governo prevedono prestiti e borse di studio per abbattere i costi: chi ha un reddito familiare pari o inferiore a 25.000 sterline riceve una borsa di 3.500 sterline, che scende progressivamente fino a 100 sterline per chi ha un reddito familiare di 62.215 sterline.

Le tasse di iscrizione per gli international students sono decisamente più alte: la retta dipende dal corso di studi e varia ampiamente in un range da 24.507 a 63.990 sterline all’anno. La maggior parte degli stranieri, inoltre, deve pagare anche le tasse del College di appartenenza oltre a quelle di iscrizione: in questo caso, si va dalle 8.750 alle 11.500 sterline annue. Gli studenti internazionali, in particolare se rifugiati, possono richiedere una borsa attraverso il Cambridge Trust.

 

Le spese extra

Il costo della vita occupa una buona fetta di budget per chi studia a Cambridge. Il canone per l’alloggio varia da College a College, ma in media oscilla da 130 a 200 sterline alla settimana. Le spese di soggiorno sono ovviamente più elevate per gli stranieri che magari rimangono a Cambridge o nel Regno Unito durante i periodi di vacanza.

Nell’anno accademico 2023-2024, l’università stima le risorse minime necessarie per vivere a Cambridge (escluse le tasse e il College) in una cifra di circa 12.400 sterline all’anno, a seconda dello stile di vita. L’ateneo mette a disposizione degli studenti stranieri questo portale per calcolare tutti i living costs, legati non solo a studi, trasporti e mensa ma pure allo svago e alle attività di socializzazione.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *