Welfare Index PMI 2024: ecco le migliori PMI italiane per welfare aziendale - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Welfare Index PMI 2024: ecco le migliori PMI italiane per welfare aziendale

Un gruppo di persone si tengono per mano sulla cima di un albero

Generali ha pubblicato il Welfare Index PMI 2024, l’indagine sullo stato di salute del welfare aziendale in Italia e sulle migliori PMI italiane attive nelle iniziative e nelle soluzioni per il benessere dei dipendenti. Il rapporto, intitolato L’età adulta del welfare aziendale – Le PMI pronte per il rinnovamento del welfare del Paese, sottolinea che il sistema benefit ha raggiunto pieno sviluppo e maturazione anche nelle piccole e medie imprese, sempre più attente non solo a lavoratrici e lavoratori ma anche ai loro familiari e all’intera comunità in cui operano.

Stando ai numeri del Welfare Index di Generali, il 75% delle circa 7.000 PMI che hanno partecipato alla ricerca ha superato il livello medio del ranking (tre su quattro) e una su tre ha un livello alto o molto alto, il triplo rispetto alla prima edizione del 2016. I parametri utilizzati per la valutazione fanno riferimento a dieci aree: previdenza e protezione; salute e assistenza; conciliazione vita-lavoro; sostegno economico ai lavoratori; sviluppo del capitale umano; sostegno per educazione e cultura; diritti, diversità, inclusione; condizioni lavorative e sicurezza; responsabilità sociale verso consumatori e fornitori; welfare di comunità.

 

Welfare Index PMI 2024: distanze ridotte tra Nord e Sud

Ormai la semplice emissione dei buoni pasto è un lontano ricordo: una parte rilevante delle piccole e medie imprese italiane sfrutta il welfare in chiave strategica per il territorio, in particolare al Sud che riduce progressivamente le distanze dal Nord. Le PMI raggiungono oltre 11 milioni di famiglie con lavoratrici e lavoratori dipendenti, pari al 44% dei nuclei familiari presenti in Italia. In questa quota, ben 3,2 milioni sono famiglie a vulnerabilità alta o molto alta per le quali i benefici dell’azienda diventano fondamentali. Le tre aree più mature per tasso di iniziativa sono la conciliazione vita-lavoro, la salute e l’assistenza e la previdenza e la protezione, tutte con un livello superiore al 50%.

Negli ultimi due anni la crescita del welfare aziendale fa segnare numeri da record nel Terzo Settore, dove il 51,3% di associazioni, onlus, cooperative, fondazioni e no-profit raggiunge un livello elevato contro una media generale del 33,3%. È da segnalare anche il dato relativo alla produttività e al successo economico: il fatturato aumenta con il livello di welfare. Dal report di Generali emerge che il 28,8% delle imprese a livello di welfare iniziale e il 46,5% di quelle a livello molto alto sono in forte crescita. Il dato è significativo per il fatturato per addetto e per il margine operativo lordo, così come per la solidità finanziaria: l’indebitamento, misurato come quota percentuale sul fatturato, decresce al crescere dei livelli di welfare.

 

Le migliori PMI italiane per welfare aziendale

Il Welfare Index PMI 2024 ha assegnato le 5W a 142 imprese italiane. 5W è il punteggio massimo che indica i welfare champions, ossia le PMI con un sistema di welfare aziendale “caratterizzato da un livello di iniziativa molto rilevante (sia per ampiezza sia per intensità), capacità gestionali e impegno economico-organizzativo elevati (proattività, orientamento all’innovazione sociale, sistematico coinvolgimento dei lavoratori) e impatti sociali significativi sulla comunità interna ed esterna all’impresa, misurati da indicatori quali: la composizione e il trend dell’occupazione, le condizioni lavorative, il contributo alla comunità locale e l’impegno verso consumatori e fornitori”.

Ecco le 142 realtà segnalate nella mappa delle 7.000 PMI di tutte le classi dimensionali da 6 a 1.000 addetti:

 

  • 3P Verniciature
  • Abici Onlus
  • Acinque
  • AEPI Industrie
  • Aeroporto di Bologna Guglielmo Marconi
  • Agrimad
  • Air Service
  • AizoON Consulting
  • Altair Chimica
  • Amag
  • Andriani
  • AOC Italia
  • Artigianservizi
  • Azienda Tricologica Italiana
  • B.M.N. Salus
  • B+B International
  • Banca Alpi Marittime Credito Cooperativo Carrù
  • Baobab Cooperativa Sociale
  • Barone Ricasoli
  • BeanTech
  • Bonet Lepschy & Associati
  • Bonomi Group
  • Bracaloni Massimo e Puddu Valeria
  • Bureau Veritas Italia
  • C.B.M.
  • Caronte Nicola
  • Castel
  • Cefriel
  • Cellular Italia
  • CEPI
  • Cicli Lombardo
  • Cimberio
  • Co.Mac.
  • Comunità Betania Onlus
  • Confartigianato Imprese Bergamo
  • Confartigianato Imprese Cuneo
  • Connecthub
  • Consorzio della Bonifica Renana
  • Consorzio Solidarietà Sociale Forlì-Cesena
  • Cosmo Impresa
  • DAL BEN
  • De Luca & Partners
  • Dopo di noi Società Cooperativa Sociale
  • Ecorott
  • Eicon
  • Eisai
  • E-labora
  • ELAS
  • Elettronica
  • Elettrotecnica Rold
  • Enrico Cantù Assicurazioni
  • Ergon
  • Esserci Cooperativa Sociale
  • Eurofork
  • Europea Microfusioni Aerospaziali
  • Fairmat
  • Farco Group
  • Fedabo
  • Fisiodelta
  • Fondazione Marchese Ignazio Guarini
  • Furfaro Luca
  • Galvanica Sata
  • Gianni & Origoni
  • Gnali Thermoforming
  • Gruppo Società Gas Rimini
  • Illumia
  • IMC-Group
  • Inel Elettronica
  • Integrazione Lavoro
  • IRSAP
  • Karrell
  • La Dua Valadda
  • La grande casa
  • LabAnalysis Environmental Science
  • LabAnalysis Life Science
  • L’accoglienza Cooperativa Sociale Onlus
  • Le api della vecchia fattoria Società Cooperativa
  • Lizard
  • Lo scrigno Società Cooperativa Sociale Onlus
  • Lombardini – Kohler Engines
  • LS Engineering & Safety
  • Madonna dell’Uliveto Società Cooperativa Sociale
  • Maps
  • MarmoinoX
  • MASMEC
  • Mastroberardino
  • Minifaber
  • Montevergine Casa di cura privata
  • Natura Iblea – PeniereBio
  • Nippon Gases Italia
  • Officina F.lli Melandri
  • OMB Saleri
  • Omet
  • Openjobmetis
  • Operàri
  • P.G.S. Impianti
  • La Pandolfa Noelia Ricci
  • Paolo Babini Cooperativa di solidarietà sociale
  • Paolo Trilli, Iascone, Merelli & C.
  • Performance in Lighting
  • Pineta Grande
  • Planetek Italia
  • Portolano Cavallo
  • Progesto
  • Progetto Emmaus Società Cooperativa Sociale Onlus
  • Redimec
  • ROMEC
  • Ronzoni Group
  • Ruffino
  • Sagres
  • SAVE
  • Selle Royal Group
  • Sensor ID
  • Serrature Meroni
  • Servizi CGN
  • Sidea Group
  • Sikuro
  • Skillpharma
  • Sonzogni Camme
  • SOS Famiglia
  • Spinetti Menegaldo Cinti
  • Staff
  • STILL
  • Stripes Cooperativa Sociale Onlus
  • Studio Aversano Piermassimo
  • Studio Ballotta, Sghirlanzoni & Associati
  • Studio Vannucchi & Associati
  • Studio Zanon Consulente del lavoro
  • Suanfarma Italia
  • Supermercato Santa Lucia
  • T.Erre Europe
  • TeaPak
  • The European House Ambrosetti
  • TPA
  • TreCuori
  • Trolese
  • UMBRAGROUP
  • UNIKA
  • VANT
  • Vianova
  • W&H Sterilization
  • Way2Global

 

L’indagine di Generali segnala 22 casi di studio tra quelli che emergono come migliori esempi di welfare aziendale. Aeroporto di Bologna per la mobilità a costo e impatto zero per i dipendenti e per il territorio; Andriani di Bari per i check-up, la prevenzione e il supporto psicologico per il benessere dei dipendenti; Bureau Veritas di Milano per il volontariato ambientale dei dipendenti a beneficio di tutta la comunità; Cimberio di Novara per l’Academy che forma e specializza le generazioni del futuro; E-Labora di Brescia per la carta dei valori condivisa a garanzia del benessere dell’azienda e dei dipendenti.

Eicon di Torino si distingue per giovani e ascensore sociale come leva per un welfare inclusivo; Elettronica di Roma per il welfare a supporto di una cultura aziendale sostenibile e inclusiva; Esserci di Torino per l’Accademia dedicata ai giovani per formare una generazione di cittadini motivati e consapevoli; Farco Group di Brescia per la salute psicofisica dei dipendenti al centro del welfare aziendale; Fedabo di Brescia per il “maggiordomo aziendale” che include i ragazzi con disabilità e risolve problemi ai dipendenti; Galvanica Sata di Brescia per una squadra di psicoterapeuti specializzati in comunicazione per migliorare la qualità della vita.

Illumia di Bologna si fa notare per la cura delle generazioni future con campi estivi per i bimbi e percorsi formativi per i giovani; Lombardini – Kohler Engines di Reggio Emilia per un welfare a sostegno della natalità e della genitorialità; LabAnalysis Life Science di Pavia per le pari opportunità al centro della strategia aziendale; Le api della vecchia fattoria di Verona per “i cortili di una volta” per accogliere e aiutare bambini e anziani; Lo scrigno di Milano per il format “aver cura di chi ha cura” che guida le politiche di welfare aziendale per i dipendenti; Mastroberardino di Avellino per l’investimento nei giovani.

Operàri di Milano, infine, spicca per il co-working e il co-living a carico dell’azienda anche per le famiglie; TeaPak di Imola per il welfare che genera un forte impatto sui dipendenti e sulla comunità; Tenute Ruffino di Firenze per la protezione dell’ambiente per il benessere delle comunità; VANT di Belluno per un approccio personalizzato a guidare le iniziative di welfare; Way2Global di Milano per l’Anywhere Office, una struttura organizzativa che mette al centro le persone e le loro esigenze. Il rapporto 2024 è disponibile sul sito di Welfare Index PMI.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *