DEBUTTA ILLIMITY BANK, BANCA INTERAMENTE DIGITALE

Il gruppo Illimity di Corrado Passera intende raccogliere tra i 2 e i 2,5 miliardi di euro nei prossimi 4 anni

Il terzo pezzo dell’operazione Illimity.

Ha definito così la nascita di Illimity Bank Corrado Passera, fondatore e Ceo della start up bancaria nata nel 2018 con l’obiettivo di andare oltre i modelli tradizionali, proponendo quindi una gestione totalmente nuova.

Già quotata sull’MTA di Borsa Italiana, Illimity ha dato ora vita alla nuova banca diretta, presentata in anteprima assoluta alla stampa nella sede di Via Soperga a Milano, poco prima di renderla effettivamente disponibile online.

“Siamo tutti Illimiters“, ha detto Passera, ricordando e raccontando i punti salienti della storia della start-up nata dall’intuizione di un gruppo di persone che hanno creduto nelle possibilità di una “tecnologia senza compromessi”, con la competenza dei team dedicati e il contributo di player specializzati che hanno portato alla creazione di quella che, di fatto, è la prima banca italiana open banking native, la prima banca interamente digitale. 

OBIETTIVI E RACCOLTA FUTURA
“Il gruppo di Illimity conta di raccogliere nei prossimi quattro anni tra i 2 e i 2,5 miliardi di euro dal mercato retail attraverso la nuova banca diretta, con un piano che prevede 7 miliardi di impieghi e investimenti entro il 2023“, ha specificato Passera. Una banca interamente su cloud e digitale, ma “completa”, aggiunge il banchiere, spiegando l’offerta: conti correnti, conti deposito (con interessi lordi fino al 3,25% per i depositi a cinque anni), pagamenti, carte di credito e di debito (sviluppate con Nexi e abilitate ai mobile payments), assicurazioni e prestiti personali.

In occasione della presentazione, è intervenuto anche Carlo Panella, Head of Direct Banking and Chief Digital Operations Officer del Gruppo, che ha commentato: “Il nostro grande vantaggio è quello di nascere direttamente digitali, partendo da zero e senza vincoli con il passato, mettendo a disposizione dei clienti le potenzialità della normativa PSD2, ormai obbligatoria”.

Una sfida che il mondo della finanza tradizionale ormai da tempo sta cercando di cogliere: quella di un mondo fatto di innovazione e tecnologia. Senza mai abbassare la guardia, perché come dice ancora Panella:”Quello che è nuovo in questo momento è già vecchio tra un minuto.”

 

Di seguito l’intervista integrale a Corrado Passera e Carlo Panella, a cura di Le Fonti TV

Lascia un commento