Effetto Brexit, crollano le immatricolazioni di auto nuove

BREXIT, CROLLANO LE IMMATRICOLAZIONI DI AUTO NUOVE

auto

Sprofondano tutti i settori per il quarto mese consecutivo: l’effetto Brexit continua

La Brexit taglia le gambe anche alle immatricolazioni di auto nuove nel Regno Unito: -4,9% a giugno su base annuale. In tutto sono 223.421 unità, in forte calo per il quarto mese consecutivo, con la domanda per i veicoli a carburante alternativo che scende per la prima volta da aprile 2017.


source: tradingeconomics.com

AUTO AZIENDALI IN GRAN BRETAGNA: -37,1%
In realtà la richiesta di automobili si è contratta in tutti i settori: in quello privato il dato si attesta a -4,8%. Scendono anche le richieste per le flotte (-2,5%) e le immatricolazioni di auto aziendali, che registrano un vero e proprio crollo: -37,1%. Considerando la prima metà dell’anno, le immatricolazioni di nuove autovetture sono scese del 3,4% a 1,27 milioni di unità. Secondo gli analisti, in generale la fiducia degli acquirenti è ai minimi storici. Inoltre c’è ancora poca conoscenza, e quindi tanta confusione, sui temi che riguardano le zone a basse emissioni, il dieselgate e la rimozione di incentivi chiave per veicoli a bassissima emissione. Tutti fattori che stanno influenzando negativamente il mercato della Gran Bretagna, la cui economia sta già subendo il clima di incertezza legata alla Brexit, e quello dell’Eurozona.

ANALISI STORICA
La media del Regno Unito,  dal 1962 al 2019, è di 154.064,06 immatricolazioni. Massimo storico a 562.337 nel 2017, nel mese di marzo. Il minimo invece è stato raggiunto nel 1992, a luglio, per un totale di 33051 automobili nuove.

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

NAVIGAZIONE ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

VIDEO

Nell’ultima puntata della settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e