BTP Valore: arriva la seconda edizione, ecco tutto quello da sapere - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

BTP Valore: arriva la seconda edizione, ecco tutto quello da sapere

BTP Valore: arriva la seconda edizione, ecco tutto quello da sapere

Il BTP Valore torna a calcare la scena dell’emissione dei titoli di Stato italiani dopo il grande successo della prima edizione avvenuta nel mese di giugno. In quell’occasione furono raccolti oltre 18 miliardi di euro. Questa volta il collocamento del bond rivolto esclusivamente agli investitori retail avverrà da lunedì 2 alle 13 di venerdì 6 ottobre 2023. All’interno di un piano governativo volto alla crescita degli investimenti in obbligazioni pubbliche da parte delle famiglie italiane, il BTP Valore rappresenta un veicolo particolarmente adatto a questo scopo. A giugno 2023 il 3% delle famiglie italiane che avevano partecipato all’offerta, rappresentando il miglior risultato di sempre per un titolo di Stato sia in termini di ordini pervenuti dal canale retail sia sotto il profilo di numero di contratti registrati (654.675). Per bissare il successo, per l’edizione di ottobre 2023 del BTP Valore  il Tesoro italiano ha confermato la struttura generale del bond e introdotto alcune novità. Vediamone dunque le caratteristiche.

 

BTP Valore ottobre 2023: cos’è e caratteristiche

Il BTP Valore è un titolo di Stato riservato esclusivamente ai risparmiatori individuali e affini (retail), facile da sottoscrivere, senza vincoli né commissioni, con cedole periodiche crescenti e un premio extra finale di fedeltà per coloro che acquistano il titolo all’emissione e lo tengono fino a scadenza. Una caratteristica molto importante del BTP Valore è quella di essere assegnato a tutti gli investitori che ne faranno richiesta: non è infatti previsto un importo massimo per l’emissione e ogni risparmiatore che faccia richiesta, pur rispettando il valore dell’importo minimo, si vedrà assegnato il titolo di Stato. Ma vediamo adesso le altre caratteristiche:

 

Durata: la durata del titolo sarà di 5 anni, un anno in più rispetto ai 4 dell’emissione di giugno;

Premio fedeltà: è previsto un premio fedeltà, ovvero un ritorno extra per chi acquista il bond nella fase di collocamento e non lo vende prima della scadenza;

Tassi minimi garantiti: il 29 settembre saranno comunicati i tassi minimi garantiti, cioè il livello sotto il quale il rendimento del risparmiatore non scende. I tassi saranno confermati o ritoccati al rialzo la settimana successiva al termine dell’offerta. Oltre a essere prefissati, saranno crescenti nel corso del tempo. A giugno erano stati del 3,25% per il 1° e 2° anno; del 4% per il 3° e 4° anno. Nella stessa data del 29 settembre verrà fornito anche il codice ISIN del titolo;

Importo: il lotto minimo per poter acquistare il BTP Valore è di 1.000 euro e si ha sempre la certezza di vedersi assegnato il titolo esattamente per l’ammontare richiesto. L’emissione è alla pari, ossia a 100, e non vi sono commissioni di intermediazione durante i giorni del collocamento.

Tassazione: come per tutti i titoli di Stato vi è una tassazione agevolata del 12,5%, a cui si aggiunge l’esenzione dalle imposte di successione, su cedole e premio fedeltà.

Trading: i sottoscrittori possono benissimo cedere interamente o parzialmente il BTP Valore prima che giunga a scadenza sul mercato secondario, fermo restando di perdere in tutto o in parte il premio fedeltà. Il capitale che viene sottoscritto è garantito a scadenza.

Cedole: abbiamo lasciato per ultima questa voce perché merita un focus specifico. In attesa di capire l’importo dei coupon, questo lo si potrà capire dopo il 29 settembre, la vera novità assoluta dell’emissione di ottobre 2023 del BTP Valore è rappresentata proprio da questa voce. Per la prima volta nella storia, il Ministero del Tesoro ha deciso di pagare le cedole su base trimestrale. Tipicamente i BTP e gli altri titoli di Stato pagano le cedole su base semestrale, in questo caso il MEF ha optato per una soluzione che consente di incrementare il numero di volte in cui vengono restituite delle risorse alle famiglie. Il vantaggio può essere duplice: per le famiglie aumentano le occasioni in cui si incassano delle risorse con cui fronteggiare gli aumenti del costo della vita, per lo Stato aumentano le possibilità che queste risorse possano essere re-investite in altri titoli di Stato.

 

 

BTP Valore: come acquistarlo e collocamento

Le modalità attraverso cui è possibile acquistare il BTP Valore sono le medesime della prima edizione. I risparmiatori possono accedere al proprio home banking per fare l’operazione, posto che esso sia abilitato alle funzioni di trading online. Alternativamente possono rivolgersi alla propria banca di riferimento o all’ufficio postale presso cui dispongono di un conto corrente e un conto titoli. Il collocamento avverrà sul MOT, la piattaforma del mercato telematico delle obbligazioni e dei titoli di Stato di Borsa Italiana. I dealers che faranno da tramite tra l’emittente e i risparmiatori sono le banche Intesa Sanpaolo e UniCredit.

 

Obiettivi del MEF

Il BTP Valore arriverà sui mercati poco dopo la presentazione della NaDef (Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza) del governo e con le decisioni sui tassi d’interesse della Banca Centrale Europea alle porte. L’obiettivo del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) è quello di aumentare il peso dei risparmiatori italiani nel debito pubblico del Paese, considerato l’alleggerimento della BCE in tema di acquisti programmati.

Per arrivare a questo scopo, il Tesoro cerca di attirare il pubblico con un buon rendimento, che cresce a determinate condizioni, facilitato da una tassazione leggera e dall’assenza di commissioni d’acquisto. Nel contempo, però, lo Stato mira a non appesantire troppo le finanze pubbliche limitando il costo complessivo del debito.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *