Carte prepagate: quali si possono comprare e ricaricare in tabaccheria - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Carte prepagate: quali si possono comprare e ricaricare in tabaccheria

Un portafoglio con carte prepagate e di credito

Le carte prepagate online e fisiche rappresentano un vero e proprio portafoglio virtuale con cui effettuare pagamenti senza utilizzare il contante. Ormai in circolazione in Italia ce ne sono tantissime, ricaricabili, contactless, con o senza IBAN. Il panorama è ampio e variegato e va dalla Mediolanum Prepaid gestita da Nexi alla Mastercard di Banca Sella. Ma quali carte prepagate si possono comprare e ricaricare in tabaccheria?

 

Le carte prepagate acquistabili in tabaccheria

Chiusa nel 2019 l’era della carta PayPal, la regina delle prepagate da tabaccaio grazie alla massiccia rete di punti vendita convenzionati PUNTOLIS, in circolazione si trovano ancora due prepagate che si possono comprare direttamente in tabaccheria.

Nell’ampia offerta di Poste Italiane c’è la PostePay PUNTOLIS: questa prepagata con IBAN è richiedibile presso i tabaccai PUNTOLIS abilitati al servizio, dove avviene anche la ricarica. La carta va richiesta in tabaccheria e viene recapitata direttamente a casa all’indirizzo comunicato all’esercente in fase di richiesta. Una volta ricevuta, la carta è attivabile in qualsiasi ufficio postale dopo aver sottoscritto il contratto. Il canone annuo è di 12 euro.

Attivabile gratuitamente nei punti vendita (ma anche dall’app) è la carta Mooney, la prepagata della rete di proximity banking & payments nata dalla collaborazione tra SisalPay e Banca 5 – Gruppo Intesa Sanpaolo. La card è dotata di IBAN, il circuito di riferimento è quello Visa e il canone annuo è di 10 euro, addebitato direttamente sul conto della card. La carta può essere richiesta presso tutti i punti vendita Mooney abilitati al servizio, distribuiti sull’intero territorio nazionale.

Fino al 1° luglio 2023 è stata disponibile la carta LIS Pay, la prepagata contactless e con IBAN senza costi di attivazione e canone annuale, utilizzabile in tutti i negozi che aderiscono al circuito Mastercard. Questa prepagata era ricaricabile anche in contanti nelle tabaccherie PUNTOLIS convenzionate con LIS Pay. Attualmente il servizio non è più rinnovabile ed è stato sostituito dall’home banking di LIS.

 

Quali carte prepagate si ricaricano in tabaccheria

Quasi tutte le carte prepagate in circolazione si possono ricaricare in tabaccheria. La PostePay PUNTOLIS si ricarica anche in contanti nella rete di tabaccherie PUNTOLIS, presentando un documento di identità in corso di validità e il codice fiscale o la tessera sanitaria. La carta Mooney si ricarica in tempo reale in uno degli oltre 45.000 punti vendita abilitati in tutta Italia tra bar, edicole e tabacchi.

La Genius Card di UniCredit, la prepagata nominativa ricaricabile con IBAN per chi ha già un conto corrente con l’istituto e vuole avere un secondo prodotto per le spese quotidiane, ha un costo di emissione di 5 euro e un canone mensile di 2 euro ed è ricaricabile nei punti vendita Mooney presenti in tutta Italia.

La carta Mastercard con IBAN offerta da Banca Sella prevede la ricarica in contanti attraverso il servizio offerto da SisalPay negli oltre 50.000 punti vendita abilitati presenti su tutto il territorio. Anche la prepagata di Illimity può essere ricaricata in contanti presso i punti vendita SisalPay.

Nel settore delle carte aziendali, la prepagata Soldo del circuito Mastercard ha l’IBAN ed è ricaricabile in contanti nelle ricevitorie aderenti al circuito SisalPay con una commissione di 2 euro. Fornite da Nexi sono la Nexi Prepaid e la Mediolanum Prepaid gestita dalla paytech milanese per conto della banca: la ricarica di queste carte può essere effettuata nei punti vendita SisalPay e presso le tabaccherie convenzionate con Banca 5 in tutta Italia. La commissione applicata è di 2,50 euro.

Discorso diverso per Yap, la prepagata di CiviBank del Gruppo Sparkasse: in questo caso la banca ha optato per una card virtuale gratuita legata al circuito Mastercard che permette di usare lo smartphone come carta di pagamento. L’attivazione e la ricarica avvengono quindi completamente online, ma è prevista la ricarica in contanti (con una commissione di 2,50 euro) presso i 48.000 bar e tabacchi convenzionati Mooney in tutta Italia.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *