Diabolik, Eva Kant e Ginko: arriva il trittico di monete da collezione della Zecca - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Diabolik, Eva Kant e Ginko: arriva il trittico di monete da collezione della Zecca

Il trittico di monete di Diabolik, Eva Kant e Ginko

In vista dell’arrivo al cinema di Diabolik chi sei? dei Manetti Bros., nelle sale dal 30 novembre, l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato completa la serie Fumetti della Collezione Numismatica 2023 con un trittico di monete da collezione dedicate a Diabolik, Eva Kant e l’ispettore Ginko. I personaggi ideati dalle sorelle Giussani sono i protagonisti di quest’emissione imperdibile per gli appassionati ma dal prezzo abbastanza elevato a causa del metallo utilizzato e della tiratura limitata.

 

Diabolik, Eva Kant e Ginko: le monete da collezione

Le tre monete in argento 925‰ dal valore nominale di 5 euro, emesse dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e coniate dalla Zecca, arrivano sul mercato in un contingente di 10.000 pezzi. Il prezzo di vendita è di 180 euro. Disponibile dal 30 ottobre sullo shop online dell’IPZS, il trittico è caratterizzato dagli eleganti elementi colorati. La realizzazione è dell’artista incisora Claudia Momoni.

Le monete sono disponibili in versione Fior di Conio e rappresentano sul dritto i volti dei protagonisti delle storie legate al criminale dallo sguardo unico e magnetico di Clerville, con la scritta Repubblica Italiana nel giro e il nome in esergo, tra due piccoli cerchi. L’imprendibile ladro e la sua inseparabile amante e complice Eva Kant, icona di stile e sensualità, appaiono nel ritratto di Sergio Zaniboni, storico disegnatore degli albi. Il disegno dell’irriducibile Ginko, ritratto con la mitica pipa, è del grande fumettista Enzo Facciolo.

Sul rovescio, comune a tutte e tre le monete della serie, appare la Jaguar del Re del Terrore. Nei fumetti Diabolik possiede molte E-type nere blindate, con pneumatici di gomma piena ed elaborate personalmente con ingegnosi trucchi per sgominare gli inseguitori nelle sue fughe rocambolesche. La sportiva inglese è accompagnata sul verso della moneta dal “Wrommm” del motore.

Il rovescio comune al trittico di monete di Diabolik, Eva Kant e Ginko
Il rovescio comune al trittico di monete di Diabolik, Eva Kant e Ginko (foto: IPZS)

Le monete hanno una godronatura spessa continua sul bordo, il diametro è di 32mm e il peso di 54gr. La confezione che accompagna il trittico è un numibook, un vero e proprio fumetto con una cover che richiama le classiche immagini di copertina dell’originale. Come continua a spiegare Mario Gomboli, soggettista, editore e direttore responsabile dell’Astorina, con oltre sessant’anni e novecento episodi alle spalle Diabolik ha ancora successo perché “ha saputo evolversi con i tempi senza mai tradire le sue origini”.

Il trittico di monete dedicate a Diabolik, Eva Kant e Ginko rappresenta un pezzo irrinunciabile per ogni vero collezionista dei personaggi creati dalle sorelle Angela e Luciana Giussani nel 1962. Gli appassionati hanno subito condiviso apprezzamenti e valutazioni su quest’ultima emissione speciale. In media, le recensioni sono positive: le monete sono considerate degne dei fumetti che omaggiano, caratterizzate da un design splendido e da una raffigurazione fedele dei personaggi.

Le critiche sono quasi tutte rivolte al prezzo considerato esagerato: il trittico costa 180 euro, praticamente il doppio rispetto alle singole monete della stessa serie da 30 euro ciascuna, perché è in argento. Ma rimane il +45 euro rispetto ai 135 euro del trittico del 2022 della serie Eccellenze Italiane dedicato alle figurine Panini, sempre in argento 925‰ ma emesso in una tiratura più bassa di 7.000 esemplari. I cultori e gli investitori, in ogni caso, stanno ordinando per completare la serie e perché sicuri che una volta entrato nel mercato secondario, questo trittico costerà almeno il doppio.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *