Ecco le 10 elezioni politiche nel 2024 che potrebbero incidere sui mercati - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Ecco le 10 elezioni politiche nel 2024 che potrebbero incidere sui mercati

Ecco le 10 elezioni politiche nel 2024 che potrebbero incidere sui mercati

Uno degli aspetti che potrebbero influenzare i mercati finanziari nel 2024 riguarda le numerose elezioni politiche che si sosterranno durante l’anno. In 76 Paesi – il 51% della popolazione mondiale – i cittadini saranno chiamati alle urne tra voto nazionale e locale, sebbene solo nella metà di questi ci saranno elezioni veramente libere e democratiche che potranno portare dei cambiamenti significativi al potere. Con riferimento alle sole elezioni nazionali, i seggi verranno aperti in 56 Stati, che corrispondono a circa il 41% della popolazione mondiale. Di seguito vediamo le 10 più importanti, nel senso che possono avere un impatto a livello geopolitico tale da condizionare i mercati.

 

Taiwan

Taiwan aprirà la serie con le votazioni che si terranno il 13 gennaio 2024 per eleggere il nuovo presidente e cambiare il Parlamento. Queste elezioni sono considerate di importanza cruciale perché dall’esito si ridisegneranno i rapporti tra Taiwan e la Cina. Da tempo Pechino ha in mente di invadere l’isola, considerata come parte integrante del Dragone. Una mossa di questo tipo però scatenerebbe la reazione degli Stati Uniti, non solo dal punto di vista militare ma anche delle sanzioni commerciali alla stregua di quelle imposte alla Russia dopo l’invasione dell’Ucraina. La corsa è a tre: il Partito Democratico Progressista, in testa ai sondaggi, che viene considerato partito separatista dal governo cinese e quindi contro le rivendicazioni di Pechino; il Partito Popolare di Taiwan, secondo nei sondaggi, e il Partito del Kuomintang, più inclini a un dialogo con la Cina continentale.

 

El Salvador

Il 4 febbraio 2024 andrà in scena il voto in El Salvador per il nuovo presidente e il rinnovo del Parlamento. Come candidato vi è ancora l’attuale presidente Nayib Bukele, che ha fatto del Paese la prima nazione ad adottare il Bitcoin come valuta ufficiale. Una sua rielezione potrebbe avere qualche effetto almeno nel breve termine sulle quotazioni della criptovaluta.

 

Indonesia

Il 14 febbraio si voterà in Indonesia per eleggere il presidente e per il turnover dei parlamentari. Il Paese in via di sviluppo è cresciuto negli ultimi anni ed è uno dei principali protagonisti nell’ambito della transizione energetica, nel senso che ancora inquina molto ed ha parecchie resistenze affinché svolti in maniera drastica dal consumo di carbone.

 

Bielorussia

In Bielorussia si voterà il 25 febbraio per le presidenziali. Il regime autoritario di Aleksandr Lukashenko dovrebbe essere confermato e questa non è una buona notizia sul fronte geopolitico, in quanto oggi il governo bielorusso è al fianco della Russia nella guerra contro l’Ucraina e una conferma dell’attuale stato politico manterrebbe inalterati i rapporti di forza.

 

Iran

L’appuntamento con le elezioni politiche iraniane è al 1° marzo, data in cui si nominerà il nuovo Parlamento. La situazione politica che ne deriva sarà più o meno la stessa di quella attuale, con l’Iran che rappresenta una mina vagante nel contesto energetico del Medio Oriente e internazionale. In modo particolare se la guerra tra Hamas e Israele dovesse esacerbarsi al punto da coinvolgere Teheran.

 

Russia

Il 17 marzo 2024 si voterà in Russia per le presidenziali. Anche qui ci sono poche discussioni sulla rielezione di Vladimir Putin. Nulla quindi cambierà sul versante della guerra Russia-Ucraina, destinata a proseguire ancora per molto creando scompensi nel mercato energetico e delle materie prime.

 

India

Le elezioni politiche indiane che si sosterranno tra aprile e maggio del prossimo anno sono tra le più attese. L’India quest’anno ha raggiunto una popolazione di 1,4 miliardi di abitanti superando la Cina, ma soprattutto è ultimamente il Paese asiatico a più rapida crescita. Da 8 anni la Borsa di Mumbai chiude l’anno in profitto macinando record storici. In questo contesto è difficile immaginare una non rielezione dell’attuale presidente Narendra Modi.

 

Messico

Il 2 giugno in Messico si voterà per le elezioni presidenziali e per il cambio del Parlamento. Qualche scossone si potrà avere nell’ambito dei rapporti legati all’immigrazione con gli Stati Uniti, specialmente se nelle successive elezioni americane dovesse spuntarla Donald Trump.

 

Unione Europea

Nei 27 Paesi dell’Unione Europea si eleggeranno i deputati dell’Europarlamento tra il 6 e il 9 giugno. Queste elezioni saranno particolarmente importanti in quanto, con i temi scottanti che il blocco dovrà affrontare nei prossimi anni tipo l’immigrazione, la crisi energetica e la regolamentazione fiscale, si respira una tendenza politica diversa rispetto al passato.

 

Stati Uniti

Infine da segnalare il voto per le presidenziali e il rinnovo del Congresso negli Stati Uniti che si terrà il 5 novembre 2024. I sondaggi attualmente stanno premiando il grande ritorno di Donald Trump alla Casa Bianca, il che potrebbe avere un impatto geopolitico dirompente nel rapporto degli Stati Uniti con la Cina, ma anche verso gli alleati. C’è invece molta incertezza su come potrebbe reagire Wall Street. Quando Trump la spuntò nel 2016 nei confronti di Hillary Clinton, la Borsa americana festeggiò a dispetto delle aspettative nefaste della vigilia. Oggi il contesto però è diverso.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *