EFAMA: ecco chi sono i due italiani alla guida - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

EFAMA: ecco chi sono i due italiani alla guida

Per i prossimi due anni l’Associazione europea dell’asset management EFAMA avrà una guida tutta italiana: Sandro Pierri ne sarà il presidente, coadiuvato dal vicepresidente Massimo Greco. La nomina è arrivata nel corso dell’assemblea annuale dell’associazione.

Pierri, amministratore delegato di BNP Paribas AM prende il posto di Naim Abou-Jaoudé che così ha commentato: “Ho piena fiducia che il mio successore e amico saprà condurre EFAMA in modo eccellente assicurando alla nostra industria una continua crescita e successo”. Jaoudé è stato presidente di EFAMA per gli ultimi due anni e ha condotto l’associazione durante due anni molto difficili come ha sottolineato il direttore generale dell’associazione Tanguy van de Werve.

 

Chi è il nuovo presidente di EFAMA

Sandro Pierri, nominato nuovo presidente di EFAMA fino a giugno 2025, è l’amministratore delegato di BNP Paribas AM, il ramo del gruppo francese specializzato nella gestione degli investimenti. Ricopre la carica dal 2021 dopo essere entrato in azienda nel 2017 come responsabile del Global Client Group.

Sandro Pierri, ad di BNP Paribas AM e nuovo presidente EFAMA in una foto
Sandro Pierri, presidente di EFAMA

Vanta oltre 30 anni di esperienza in posizioni di vertice nell’industria dell’asset management. Tra queste esperienze la guida di Pioneer Investment, la società di gestione del risparmio di Unicredit poi ceduta ai francesi di Amundi, di cui è stato ad per l’Italia dal 2004 fino a diventare ceo globale nel 2012.

In precedenza Pierri ha lavorato in San Paolo Fondi a inizio carriera nel 1989, in BNL Gestioni dal 1992, in ING Investment Management nel 1994 dove, nel 2002 e 2003 è arrivato a ricoprire la carica di amministratore delegato delle attività retail italiane.

“Sono profondamente convinto che EFAMA abbia un ruolo essenziale da svolgere, per aiutare a costruire una vera Unione europea dei mercati dei capitali al servizio dei nostri clienti e dei risparmiatori europei ma anche per finanziare la transizione net zero. Il nostro settore ha bisogno di regole chiare che consentano alle società di gestione di fondi e asset di operare in modo efficiente in tutta l’Unione e al di fuori di essa e mi impegno a garantire che la voce del nostro settore sia ascoltata a livello europeo e internazionale” ha commentato il neo-presidente.

 

Massimo Greco, un italiano prestato a Londra

Il vicepresidente di EFAMA è Massimo Greco, vice presidente Asset Management EMEA di J.P. Morgan AM dall’inizio del 2022. Come Pierri, Greco vanta una lunga esperienza, ultraventennale, nell’industria del risparmio gestito. Entrato in J.P.Morgan Investment Bank nel 1992 come responsabile delle relazioni con i clienti istituzionali della divisione Global Markets, nel 1998 è diventato responsabile della sede italiana di J.P.Morgan AM fino al 2012. Prima di approdare in J.P.Morgan ha lavorato per Goldman Sachs.

AUTORE

Alessandro Piu

Alessandro Piu

Giornalista, scrive di economia, finanza e risparmio dal 2004. Laureato in economia, ha lavorato dapprima per il sito Spystocks.com, poi per i portali del gruppo Brown Editore (finanza.com; finanzaonline.com; borse.it e wallstreetitalia.com). È stato caporedattore del mensile Wall Street Italia. Da giugno 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *