Investv: Fed e Bce mandano al tappeto i mercati finanziari - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: Fed e Bce mandano al tappeto i mercati finanziari

Investv: mercati messi Ko da Fed e Bce

Nella prima puntata della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, sarà ospite Tony Cioli Puviani con cui andremo a commentare la situazione presente sui mercati finanziari.

Ricordiamo che l’appuntamento con Investv come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 26 agosto 2022

Nell’ultima puntata della scorsa settimana è stato ospite Pietro Paciello che ha illustrato un’operatività ribassista sul titolo Stm. Nello specifico è stato proposto un ingresso sulla debolezza posta in area 35,95 euro, che prevedeva un target situato a 35,05 euro e uno stop a 37,15 euro. Con una chiusura dell’azione a 35,585 euro, la strategia ha visto realizzarsi una performance positiva del 5,07%.

 

I temi della puntata odierna ad Investv

I toni da falco usati non solo da Jerome Powell ma anche dalla Bce, che con Isabel Schnabel ha aperto la porta a un eventuale rialzo dei tassi da parte della Bce dello 0,75%, infliggono un colpo da ko ai mercati azionari che, dopo aver chiuso la scorsa ottava in territorio negativo, aprono la nuova settimana all’insegna delle vendite.

Ad aumentare il nervosismo sui mercati è anche la chiusura dei rubinetti del gas da parte di Gazprom che si unisce alle minacce di disastro nucleare in Ucraina dopo i bombardamenti nelle vicinanze della centrale di Zaporizhzia.

In questo contesto non è sorprendente scoprire che le posizioni short sui listini statunitensi raggiungono i massimi degli ultimi 2 anni, mentre sui mercati obbligazionari prosegue il rally dei rendimenti dei titoli di Stato.

Per quanto riguarda il mercato valutario prosegue l’apprezzamento del biglietto verde, che si avvantaggia nei confronti di tutte le altre valute, mentre tra le materie prime rimbalza il petrolio, anche se il WTI rimane sempre sotto la soglia dei 100 dollari al barile.

Nel corso della puntata come di consueto andremo ad analizzare il nostro indice principale, il FTSE Mib, i cui prezzi si sono avvicinati in apertura di giornata vicino all’area dei 21.500 punti. Quali le attese nel breve termine?

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *