Fineco AM lancia 2 certificati Credit linked, ecco cosa sapere - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Fineco AM lancia 2 certificati Credit linked, ecco cosa sapere

Nell'immagine le tessere di un domino di legno cascano le une sulle altre

Fineco Asset Management, la controllata del risparmio gestito del gruppo bancario FinecoBank guidato da Alessandro Foti, ha lanciato da inizio anno una divisione dedicata ai certificati di investimento. Dopo la quotazione iniziale di 6 prodotti con sottostanti titoli azionari, Fineco AM ha messo ora in collocamento due Credit linked che permettono di prendere posizione sul merito creditizio di CommerzBank. I due nuovi certificati in collocamento sono:

 

  • Credit linked Certificates linked to Commerzbank AG Subordinated due 2030 (maxi step-down coupon);
  • Credit linked Certificates linked to Commerzbank AG Subordinated due 2030 (fixed coupon).

 

Questi strumenti finanziari, sviluppati internamente dal team di Fineco AM, permettono di diversificare il portafoglio rispetto alle asset class più comuni. I Credit Linked Certificates (CLC) offrono infatti agli investitori un’esposizione al merito creditizio di società, istituzioni finanziarie o enti governativi. “La decisione di lanciare queste nuove soluzioni di investimento, sviluppata totalmente in house, ha l’obiettivo di creare valore e nuove possibilità di scelta per clienti e consulenti in un’ottica di diversificazione del portafoglio” ha sottolineato Fabio Melisso, amministratore delegato di Fineco Asset Management.

 

Come funzionano i certificati Credit linked

I certificati Credit linked sono strumenti finanziari che offrono agli investitori un’esposizione al merito creditizio di una o più società, istituzioni finanziarie o enti governativi. Prevedono il pagamento di premi periodici (solitamente annuali, semestrali o trimestrali) se non si verifica un evento di credito sulla società di riferimento. Gli eventi di credito, secondo le regole ISDA (International derivatives and swaps association) sono:

 

  • Procedure concorsuali/ insolvenza;
  • Mancati pagamenti;
  • Ristrutturazioni;
  • Decadenza dal beneficio del termine;
  • Ripudio/moratoria;
  • Inadempimento obbligazioni.

 

I certificati Credit linked il cui sottostante incappa in una delle situazioni sopraelencate smettono di pagare i premi e restituiscono il cosiddetto Tasso di recupero, una percentuale determinata in un’asta organizzata dal Comitato di determinazione dell’ISDA.

 

Il sottostante Commerzbank

I due certificati Credit link emessi da Fineco AM hanno strutture leggermente differenti tra loro, pur avendo come base comune il pagamento di coupon periodici in assenza di eventi di credito. Hanno in comune, invece, il sottostante, costituito dal debito subordinato di Commerzbank.

Commerzbank è uno dei principali intermediari finanziari tedeschi. Messo in difficoltà dalla crisi finanziaria del 2008 ha registrato l’ingresso della Repubblica federale di Germania con una quota del 15%. Dal 2008 l’istituto ha intrapreso un’opera di pulizia dei bilanci e rafforzamento patrimoniale, superando senza problemi gli stress test della BCE.

Nel primo trimestre del 2024 ha pubblicato una trimestrale solida, con risultati al top degli ultimi dieci anni. Il reddito netto è aumentato del 29% rispetto allo stesso periodo del 2024. Il Common Equity Tier 1 (CET1) alla chiusura del primo trimestre 2024 è aumentato a circa il 15%.
Il rating delle principali agenzie colloca Commerzbank tra gli Investment grade. Il debito subordinato Tier 2, tuttavia, è classificato BB+ da S&P’s Global, e Baa3 da Moody’s.

 

Le caratteristiche dei due certificati di Fineco AM

Il Credit linked fixed coupon certificate sul debito subordinato di Commerzbank in scadenza nel 2030 paga cedole annuali in assenza di eventi di credito. Il primo coupon verrà pagato il 20 dicembre 2024 è sarà dell’1,77%. Il secondo coupon arriverà l’11 luglio 2025 e offrirà un rendimento de 2,23% dal valore nominale del certificato (1.000 euro). La terza cedola è le successive verranno pagate nel luglio di ogni anno è saranno pari al 4% annuo.

Identificato dal codice ISIN XS2835704953, il certificato è quotato sul SeDeX di Borsa Italiana ed è sottoscrivibile in emissione fino all’8 luglio 2024. La data di emissione è invece prevista il 17 luglio 2024 con scadenza finale, in assenza di eventi di credito, all’11 luglio 2030. Il certificato prevede una up-front fee del 3%.

Anche il Credit linked certificate sul debito subordinato di Commerzbank in scadenza nel 2030 paga cedole annuali ma la prima, che verrà distribuita il 20 dicembre 2024, offre un rendimento dell’8% lordo. Le successive, che verranno pagate nel luglio di ogni anno, offrono il 2,5% lordo. La condizione per il pagamento rimane la stessa, ossia che non si verifichino eventi di credito su Commerzbank.

Identificato dal codice ISIN XS2835704284, il certificato è quotato sul SeDeX di Borsa Italiana ed è sottoscrivibile in emissione fino all’8 luglio 2024. La data di emissione è il 17 luglio 2024 con scadenza finale, in assenza di eventi di credito, all’11 luglio 2030. Il certificato prevede una up-front fee del 3%.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *