Foti (Fineco): pronti per soddisfare richiesta di consulenza dei risparmiatori - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Foti (Fineco): pronti per soddisfare richiesta di consulenza dei risparmiatori

Alessandro Foti, AD fi Fineco ha presentato i risultati del primo semestre 2022

Fineco ha presentato oggi i risultati relativi al primo semestre del 2022 mostrando una crescita in tutte le principali aree di business: banking, investing e brokerage. Lo ha sottolineato l’amministratore delegato e direttore generale Alessandro Foti durante la conferenza stampa.

Il primo semestre 2022, si è concluso per il gruppo bancario con un utile netto adjusted a 222,5 milioni di euro e ricavi a 464,3 milioni di euro dei quali la metà in commissioni nette (232,5 milioni di euro), in crescita dell’8,5% rispetto ai primi sei mesi del 2021. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno i ricavi sono aumentati del 15,1%, erano a 403,5 milioni di euro mentre gli utili sono saliti del 20,5% da 184,6 milioni di euro, al netto di poste non ricorrenti registrate nel primo semestre 2022: -0,3 milioni di euro lordi (-0,2 milioni di euro netti) relativi a valutazione al fair value e cancellazione Schema Volontario nel primo trimestre 2022. I costi operativi si sono attestati a 136 milioni di euro, in crescita del 7,9% per un risultato operativo di gestione di 328,3 milioni di euro, in crescita del 18,4% su base annua e un cost income ratio del 29,3%.

Per l’intero 2022 Fineco si attende 330 milioni di euro di proventi finanziari netti e un incremento dei ricavi di circa il 10% anno su anno.

“Fineco è ben posizionata per sfruttare il nuovo contesto venutosi a creare, con una richiesta crescente di consulenza da parte dei risparmiatori che non si accontentano più di subire il prodotto ma vogliono essere guidati e la digitalizzazione, un trend ben visibile nel Paese”

ha commentato l’amministratore delegato Alessandro Foti nel corso della presentazione dei risultati.

 

La crescita nell’asset management

Nel corso della conferenza stampa Alessandro Foti, ha evidenziato gli ottimi risultati ottenuti dal modello di business diversificato del gruppo:

 

“Il nuovo contesto, caratterizzato da grandi cambiamenti, rappresenta per Fineco uno stimolo per crescere in tutte le aree di business: dal banking, che beneficia di un incremento del margine di interesse, all’investing, con il contributo di Fineco AM, fino al brokerage, la cui attività continuerà ad attestarsi oltre i livelli precedenti la pandemia”.

 

Ha inoltre sottolineato l’importanza del business dell’asset management. Infatti, ad aver trainato i ricavi di FinecoBank è stato soprattutto l’Investing che ha registrato una crescita del 22% su base annua, grazie al crescente contributo di Fineco AM sia in termini di crescita dei volumi che di margini di interesse. In crescita anche gli introiti da margine finanziario netto, +19,3% anno su anno, grazie al ritorno in positivo dei tassi di interesse.

Le masse gestite di Fineco AM si sono attestate 24,5 miliardi di euro (+21% a/a) con 48.001 nuovi clienti acquisiti nel primo semestre 2022 per un totale di 1.454.645 utenti. La raccolta presso il pubblico retail è stata pari a 1,4 miliardi di euro ai quali si aggiungono 1,5 miliardi di euro di raccolta istituzionale. Nel complesso la raccolta netta del gruppo nel secondo semestre 2022 si è attestata a 5,6 miliardi di euro dei quali 1,7 miliardi afferenti al risparmio gestito, con masse complessive per 50,8 miliardi.

L’attesa per il mese di luglio, i cui dati verranno diffusi nei prossimi giorni, è di aver registrato una raccolta netta robusta intorno al miliardi di euro, di cui 330 milioni afferenti al risparmio gestito.

 

Fineco completa la gamma di prodotti con gli ETF

Lo sviluppo dell’asset management proseguirà con il lancio di nuove soluzioni di investimento. Dopo l’introduzione della gamma di soluzioni d’investimento passive, Fineco Asset Management ha rilasciato una nuova versione del ESG Target Global Coupon ed entro il terzo trimestre lancerà la propria offerta di ETF.
Fineco sta inoltre proseguendo nello sviluppo della propria presenza all’estero, che si svilupperà a partire dalla nuova piattaforma estremamente scalabile e multilingua. Oltre alle nuove interfacce, verrà presentato un nuovo conto semplificato dedicato esclusivamente all’offerta brokerage, con un pricing dedicato e un servizio di apertura conto più rapido.

AUTORE

Picture of Alessandro Piu

Alessandro Piu

Giornalista, scrive di economia, finanza e risparmio dal 2004. Laureato in economia, ha lavorato dapprima per il sito Spystocks.com, poi per i portali del gruppo Brown Editore (finanza.com; finanzaonline.com; borse.it e wallstreetitalia.com). È stato caporedattore del mensile Wall Street Italia. Da giugno 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *