FTSE4Good Index: cos'è e come funziona - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

FTSE4Good Index: cos’è e come funziona

FTSE4Good Index: cos'è e come funziona

Gli investitori oggi prestano sempre maggiore attenzione agli aspetti ambientali, sociali e di governance (ESG) nelle proprie scelte di portafoglio e il FTSE4Good Index dà una traccia importante per misurare a livello finanziario queste dinamiche. Scendiamo quindi nel dettaglio per scoprire cosa sono tali indici di Borsa, quali caratteristiche posseggono e come è possibile investire.

 

FTSE4Good Index: definizione e funzionamento

Il FTSE4Good è un insieme di indici azionari creati nel 2021 e gestiti dal Financial Times Stock Exchange-Russell Group (FTSE) con lo scopo di mettere in luce le aziende maggiormente impegnate negli aspetti sociali dell’attività. Oggi la serie include più di 15 benchmark basati sull’ESG, con una valutazione di oltre 7.200 titoli in 47 tra mercati sviluppati ed emergenti.

In sostanza, tutti i benchmark che fanno parte di questa serie sono specializzati ognuno in una determinata area geografica e devono seguire rigorosi criteri ambientali, sociali e di governance. Da qui, possono essere presi a riferimento per creare tutta una serie di prodotti finanziari che vanno dai fondi comuni d’investimento agli ETF ai derivati. Non solo, il loro utilizzo può essere sfruttato:

 

  • per finalità di ricerche, ovvero per individuare aziende eco e socialmente sostenibili;
  • come riferimento affinché le aziende possano verificare i progressi fatti nell’ambito degli standard ESG;
  • come benchmark per replicare o confrontare i rendimenti di portafoglio nell’ambito degli investimenti sostenibili.

 

I criteri per l’inclusione nella serie FTSE4Good fanno affidamento a un punteggio elevato che le società devono ottenere in merito alle politiche su alcuni aspetti cruciali come i diritti umani, le condizioni di lavoro, la sicurezza, l’onorabilità dell’azienda e la sostenibilità ambientale. La verifica di tali standard e il mantenimento degli stessi viene affidata a esperti specializzati, che sono direttamente in contatto con tutta una serie di organizzazioni che si occupano dei temi citati, come ONG, enti governativi e degli investitori, accademici e altri esperti.

Alcune aziende per definizione sono rigorosamente escluse a priori dagli indici FTSE4Good poiché operano in settori considerati in antitesi con gli obiettivi ESG. Per fare alcuni esempi si possono enunciare le imprese che producono armi o facenti parte del settore del tabacco e delle droghe leggere. Altre invece non sono osteggiate a priori, ma sono oggetto di valutazione nel tempo. Ad esempio le imprese che producono combustibili fossili sono seguite sulla base dei loro impegni a ridurre le emissioni di CO2 e di transitare la propria operatività verso attività più ecosostenibili.

 

FTSE4Good Index: 3 step nella costruzione del processo ESG

Tutto il processo di funzionamento del FTSE4Good si basa sostanzialmente su 3 step. Il primo riguarda la selezione. I criteri della serie sono progettati per riflettere un forte rischio ESG nelle pratiche di gestione. Per essere inclusi nella serie di indici FTSE4Good le società devono avere un rating ESG complessivo almeno di 3,3 su 5 per i mercati sviluppati e di 2,9 per gli emergenti. Mentre si viene esclusi se il rating scende sotto 2,9 per i mercati sviluppati e 2,4 per gli emergenti.

Il secondo step consiste nella non ammissibilità delle società con esposizione a “controversie significative”, tipo: i produttori di armi che riguardano munizioni a grappolo, mine antiuomo, uranio impoverito, armi chimiche, biologiche e nucleari; i produttori di tabacco; gli estrattori di carbone; ecc.

Il terzo step comprende la pubblicazione e la revisione dell’indice. La serie di benchmark FTSE4Good viene rivista semestralmente a giugno e dicembre. Ogni azienda con un rating che nel frattempo è finito al di sotto della soglia minima ha un periodo di grazia di 12 mesi per migliorarlo prima che venga rimossa dall’indice. Questo incentiva a migliorare le pratiche aziendali e quindi a soddisfare gli standard necessari.

 

Quali indici sono compresi nella serie

La serie FTSE4 Good Index Series è composta da sei indici di riferimento che coprono buona parte dei mercati. Vediamoli di seguito:

 

FTSE4Good Emerging Indexes

Il FTSE4Good Emerging Index riguarda un insieme di indici lanciati nel 2016 che coprono oltre 20 Paesi emergenti.

Indice FTSE4Good ASEAN 5

Il FTSE4Good ASEAN 5 identifica le società con pratiche di responsabilità sociale riconosciute, quotate sui principali mercati finanziari dell’ASEAN, ossia: Bursa Malaysia, Indonesia Stock Exchange, The Philippine Exchange, Singapore Exchange e The Stock Exchange of Thailand.

FTSE4Good IBEX Index

Il FTSE4Good IBEX Index nasce dalla collaborazione tra il FTSE Group e la Bolsas y Mercados Españoles, per mettere insieme le società dell’indice IBEX 35 di BME e dell’indice FTSE Spain All Cap Index che soddisfano i criteri di idoneità della FTSE4Good Index Series.

FTSE4Good Developed Minimum Variance Index

Il FTSE4Good Developed Minimum Variance Indexes è stato creato per offrire potenziali miglioramenti del risk reward ratio nell’ambito delle scelte allocative nel mercato azionario di riferimento. Lo scopo è quello di ridurre la volatilità dell’indice sulla base delle informazioni storiche di rendimento.

FTSE4Good Bursa Malaysia Index

Il FTSE4Good Bursa Malaysia Index abbraccia le aziende dell’indice FTSE Bursa Malaysia EMAS che hanno pratiche di responsabilità riconosciute, selezionate in base ai criteri ESG trasparenti e definiti.

FTSE4Good TIP Taiwan Indice

Il FTSE4Good TIP Taiwan Index scaturisce dalla collaborazione tra FTSE Russell e Taiwan Index Plus Corporation, filiale della Borsa di Taiwan. L’indice è progettato per misurare la performance delle aziende della Borsa di Taiwan che soddisfano gli standard di inclusione ESG riconosciuti a livello globale utilizzati dal FTSE4Good Index Series.

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *