Gas naturale: in Europa prezzi ai minimi dal 2021, Goldman Sachs vede quota 20 euro - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Gas naturale: in Europa prezzi ai minimi dal 2021, Goldman Sachs vede quota 20 euro

Gas naturale: in Europa prezzi ai minimi dal 2021, Goldman Sachs vede quota 20 euro

Sembra trascorso un secolo da quando i prezzi del gas naturale alla Borsa di Amsterdam volavano a 340 euro a megawattora ad agosto 2022, facendo lievitare in maniera forsennata le bollette e gettando nello sconforto famiglie e imprese alle prese con il contenimento delle spese. Oggi le quotazioni del gas europeo sono finite sotto quota 29 euro, il livello più basso da giugno 2021. Il prezzo quindi è tornato ai livelli di prima dello scoppio della guerra Russia-Ucraina, principale responsabile della risalita fuori controllo.

A contribuire a questa rapida discesa dei valori del combustibile è stata una pluralità di fattori. Il clima mite ha consentito un più facile razionamento allentando la domanda. Il flusso costante di gas naturale liquefatto dagli Stati Uniti e da altri Paesi come Nigeria a Qatar ha permesso di riempire gli stock che, secondo i dati di Gas Infrastructure Europe, ora hanno raggiunto quasi il 66% della capacità, oltre la media stagionale. Mentre il price cap fissato a 180 euro, sebbene per l’ACER – l’Agenzia per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell’energia dell’Unione europea – non abbia inciso sulla discesa dei prezzi del gas naturale, è servito come monito per eventuali rialzi spropositati.

Dal G7 tenutosi in questo fine settimana sono arrivate novità in merito agli investimenti nel settore del gas sostenuti dai governi, in rapporto all’esigenza di rimpiazzare la Russia nella fornitura di energia necessaria a soddisfare il fabbisogno della popolazione europea. “Nella circostanza eccezionale di un’accelerazione nel processo di eliminazione della dipendenza dall’energia russa, gli investimenti con sostegno pubblico nel settore del gas possono essere appropriati come risposta temporanea, se attuati in modo coerente con gli obiettivi climatici”, si legge nel comunicato rilasciato al termine dell’incontro.

 

Gas naturale: ecco le aspettative per i prossimi mesi

Dove può arrivare ora il prezzo del gas naturale? Secondo Goldman Sachs, con la debole domanda industriale e le ampie forniture, le quotazioni potrebbero arrivare intorno ai 20 euro. Tuttavia, “se i futures scendono a metà degli anni ’20, la domanda di gas potrebbe aumentare di 9-12 milioni di metri cubi al giorno mentre gli impianti si allontanano dal carbone”, precisa la banca americana. “Questo processo di sostituzione può funzionare come un piano temporaneo per i prezzi del gas fino a quando la domanda industriale e le importazioni di GNL in Asia inizieranno a migliorare in modo più visibile, il che a nostro avviso alla fine spingerà i prezzi del gas più in alto verso la fine dell’estate”, hanno aggiunto gli analisti di Goldman Sachs.

A giudizio degli analisti di Bloomberg, l’incognita rimane quella relativa alle condizioni meteorologiche di questa estate, il che determina la domanda di gas. La siccità potrebbe avere un influsso molto importante, con “i bacini idrici in Italia, Svizzera, Austria e Francia che si stanno riempiendo al secondo tasso più basso dal 2017”, osservano gli esperti di BloombergNEF. Questo implica che ci potrebbe essere “più gas bruciato per la produzione di energia”, con il conseguente aumento dei prezzi, concludono gli analisti.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *