Leonardo: accordo con Siemens sulla cybersecurity, cosa fare con l’azione? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Leonardo: accordo con Siemens sulla cybersecurity, cosa fare con l’azione?

Schermi in una sala di controllo del gruppo Leonardo

Leonardo e Siemens Digital Industries hanno siglato un memorandum of understanding nell’ambito della cybersecurity che ha come obiettivo rendere le infrastrutture industriali digitali sempre più sicure, in modo da scongiurare che un attacco informatico a sistemi critici possa avere serie ripercussioni sulla disponibilità di servizi essenziali ai cittadini e sulla sicurezza di questi ultimi.

Con questa intesa, le due aziende potranno creare una piattaforma capace di fornire un’offerta integrata di soluzioni di cybersicurezza per le tecnologie It e Ot (Information technology e Operational technology) dedicata alle infrastrutture industriali digitali, in particolare nei settori energia, oil & gas e industria. L’ambito principale di intervento, spiegano i tecnici dei due gruppi, “riguarderà la resilienza rispetto a incidenti e attacchi cyber dei sistemi di automazione e connettività che monitorano e supervisionano asset, apparati e processi delle infrastrutture critiche”.

Per gli analisti di Intermonte, che su Leonardo hanno giudizio “outperform” con target di prezzo a 14 euro,”il business cyber rappresenta per Leonardo una importante opportunità di sviluppo, considerato che al momento contribuisce soltanto il 3% dei ricavi del gruppo”.

“Grazie a questo accordo, Leonardo e Siemens possono creare nuove sinergie basate su tecnologie e competenze complementari, con l’obiettivo di sviluppare insieme soluzioni in grado di rispondere più efficacemente alle crescenti sfide cibernetiche nel settore industriale ed energetico”, ha dichiarato Alessandro Profumo, amministratore delegato di Leonardo.

“Siamo molto soddisfatti di questa partnership che pone al centro la cybersecurity, fattore essenziale per lo sviluppo di un’economia digitale sicura e affidabile. Con una tecnologia innovativa che combina mondo reale e digitale in modo da garantire sicurezza, proteggendo il loro know how e la loro produttività, aiutiamo le imprese stesse a essere più competitive”, ha dichiarato Giuliano Busetto, capo di Siemens Digital Industries.

 

Leonardo, le quotazioni violano anche il Supertrend 

Il titolo Leonardo, uno dei più importanti quotati nell’indice FTSE/MIB di Borsa Italiana, è decisamente impostato al ribasso nel breve termine, anche grazie alla performance negativa registrata nella seduta di ieri (-1,76%). Dopo un’apertura in linea con la chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente ribassista che le ha portate a realizzare un minimo sul livello 10,840, per poi mantenersi tutto il resto della giornata in uno stretto trading range che non ha mai superato la soglia degli 11 euro, andando a chiudere sul finale a quota 10,900.

Dopo il massimo toccato lo scorso 17 aprile sul livello 11,935, l’azione sta vivendo una violenta fase discendente con ben sei sedute consecutive al ribasso. A cui si aggiunge il fatto che, dopo la violazione della media mobile a 25 periodi, ieri si è andati sotto anche all’importante indicatore Supertrend. L’impostazione algoritmica, quindi, è sicuramente negativa, con l’aggiunta di un indicatore Parabolic Sar già ribassista da tempo e un indicatore Macd che ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 44.

L’unico aspetto positivo di tale situazione, se così si può dire, è che il supporto posizionato in area 10,750 è oramai prossimo, per cui gli spazi di discesa sono molto ridotti e le operazioni short non più convenienti. Supporto che, ovviamente, dovrebbe fermare questa ondata di vendite. Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al raggiungimento del livello 10,750 (in ottica di rimbalzo) con target nell’intorno degli 11 euro, mentre come detto è oramai tardi per le operazioni short.


L’andamento di breve termine del titolo LEONARDO

AUTORE

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *