PIAZZA AFFARI, IL RIMBALZO E' DEBOLE - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

PIAZZA AFFARI, IL RIMBALZO E’ DEBOLE

Rimbalza Piazza Affari, come il resto delle borse europee, al termine di una settimana all’insegna delle vendite, complici le tensioni tra Cina e Stati Uniti. Positivi i comparti delle vendite al dettaglio e delle utilities, negativo il settore auto, debole a causa dell’avvio in rosso di Wall Street, che paga più delle piazze del vecchio continente la politica economica e gli annunci, sempre via Twitter, del presidente Trump.

Il rialzo di oggi, +0,28% a 20.874 punti, non ha subito sostanziali ripercussioni dai dati negativi della produzione industriale, crollata su base annuale a -1,4% rispetto al -0,9% delle attese, complice un primo trimestre globalmente positivo, +1%.  Nell’ambito delle trimestrali, occhi puntati su Unipol, Brunello Cucinelli, Tod’s e Atlantia.

 

TITOLI MIGLIORI
Unipolsai +4,02%
Corre la controllata assicurativa, che nell’ambito della presentazione dei conti del 2018 e del nuovo piano industriale il gruppo bolognese intende “rafforzarne la leadership nel settore facendo leva sui propri asset distintivi”, rappresentati dalla “prima rete distributiva in Italia con oltre 8.500 punti di vendita e 30.000 intermediari”.

Unipol +3,96%
I mercati promuovono i conti e il piano industriale . Utile netto e dividendi migliori delle attese, mentre i risultati del primo trimestre sono “leggermente meglio delle stime”.

Moncler +3,18%
Buona la performance del titolo del comparto del lusso, sostenuto da Morgan Stanley che ha fornito un giudizio overweight, motivata dalla crescita delle vendite.


TITOLI PEGGIORI
Amplifon -4,14%
Prese di beneficio sul titolo reduce da 5 sedute positive di fila, complice una trimestrale al di sopra delle attese.

Bpm -1,49%
Il titolo soffre ancora per i conti deludenti presentati ieri e che hanno causato una seduta sotto i sette punti percentuali.

Juventus -1,2%
Prese di beneficio anche per il titolo della squadra campione d’Italia dopo due sedute di acquisti. Curioso come anche Ajax sia crollata in borsa dopo l’uscita dalla Champions League.

 

Analisi Tecnica Ftse Mib
L’indice ha provato il rimbalzo assieme alle altre piazze del vecchio continente, ma l’apertura negativa di Wall Street ha ridotto i guadagni, per una chiusura che si attesta a +0,28% che non arresta il trend negativo avviato dall’impulso ribassista del 17 aprile scorso, data in cui Piazza Affari ha registrato il massimo da agosto 2018 a 22.052 punti.

Spread
Complici le tensioni all’interno del governo e la guerra dei dazi tra Stati Uniti e Cina che stanno indebolendo l’economia mondiale, il differenziale tra Btp e Bund si indebolisce, e per il terzo giorno consecutivo chiude sopra i 270 punti base a quota 274.

Il decennale italiano rende il 2,67%, in lieve ribasso.

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI