Schroders mette l’intelligenza artificiale nel private equity - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Schroders mette l’intelligenza artificiale nel private equity

Nell'immagine, una persona seduta a un tavolo, con le mani giunte, ha davanti a se un ologramma che raffigura la testa di una persona e diverse icone

Schroders Capital, società specializzata in investimenti nei mercati privati con un patrimonio di 93,7 miliardi di dollari in gestione al 31 dicembre 2023, ha lanciato una sua piattaforma proprietaria di intelligenza artificiale generativa destinata a efficientare il lavoro degli specialisti di private equity al fine di rispondere sempre meglio alle richieste dei clienti.

Generative AI Investment Analyst (GAiiA), questo il nome della piattaforma, permette agli specialisti di private equity di Schroders Capital di vagliare automaticamente enormi quantità di dati, accelerare i processi di due diligence e generare report di investimento in tempi ridotti.
Ciò consente di ottimizzare significativamente il processo di investimento, liberando tempo prezioso per i professionisti di Schroders Capital da dedicare ad attività a valore aggiunto come le interazioni dirette con i clienti e le decisioni strategiche. “Questa piattaforma proprietaria porterà la nostra capacità di analisi degli investimenti a un nuovo livello, consentendoci di prendere decisioni più rapide e più informate e di concentrarci su attività di maggior valore” ha sottolineato Nils Rode, responsabile degli investimenti di Schroders Capital.

A GAiiA, già operativa nel team di private equity di Schroders Capital per investimenti diretti e co-investimenti, il gruppo britannico affianca Genie, un assistente di intelligenza artificiale disponibile per tutto il personale a livello globale. Utilizzando i più recenti modelli GPT, Genie è già utilizzato quotidianamente da oltre 1.000 dipendenti. Schroders ha identificato numerosi potenziali casi d’uso dell’IA all’interno dell’azienda, come le attività di traduzione e l’analisi dei comportamenti e dei modelli di investimento dei clienti.

 

La visione futuristica degli investimenti di Schroders

Schroders Capital vede nell’IA un elemento fondamentale per la crescita e il successo nel settore degli investimenti e con queste iniziative mira a posizionarsi come leader nel campo degli investimenti, sfruttando le potenzialità offerte dalla tecnologia per creare valore e rispondere alle sfide del mercato moderno. “Schroders immagina un futuro in cui gli strumenti di IA diventeranno parte integrante del processo di investimento. L’implementazione di GAiiA è un passo significativo verso questa visione. Confermiamo il nostro impegno nel guidare l’innovazione e abbracciare la tecnologia per offrire valore ai nostri clienti in tutte le asset class” ha aggiunto Graham Taylor, responsabile Private assets data inshight di Schroders Capital.

GAiiA nasce a seguito di approfonditi test interni e rappresenta un’evoluzione tecnologica per Schroders, che ha integrato l’Intelligenza Artificiale generativa in diversi settori della società. La piattaforma è in continua ottimizzazione e si prevede di estenderne l’uso anche agli investimenti nel mercato primario e secondario di private equity e ad altre asset class nei mercati privati.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *