Stellantis punta sul software per auto, cosa fare con l’azione? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Stellantis punta sul software per auto, cosa fare con l’azione?

L'impianto Stellantis di Cassino

Stellantis spinge ancora sul software per auto. Il gruppo guidato da Carlos Tavares ha acquisito la piattaforma di intelligenza artificiale, i modelli di apprendimento automatico e i diritti di proprietà intellettuale e dei brevetti di CloudMade, uno sviluppatore di soluzioni automobilistiche intelligenti e innovative basate sui big data. L’acquisizione servirà a sostenere lo sviluppo a medio termine di Stla Smart Cockpit, la piattaforma su cui si basa il cruscotto virtuale presentato alcune settimane fa.

L’architettura del framework di CloudMade consente di massimizzare il valore dei dati utilizzando tre approcci di apprendimento: personalizzato, che prevede il comportamento di un individuo in un particolare contesto; l’apprendimento della flotta, che utilizza i dati dei sensori attraverso i dispositivi per rilevare e condividere le caratteristiche del mondo reale; il cohort learning, che combina i dati del mondo reale con i dati di gruppi di persone distinti per caratteristiche. La tecnologia software di CloudMade sosterrà quindi la strategia di Stellantis per sviluppare prodotti di mobilità intelligenti e migliorare l’esperienza complessiva di guida dei clienti con funzioni personalizzate.

“L’acquisizione delle capacità pionieristiche di CloudMade nel campo dell’intelligenza artificiale accelererà il nostro percorso di sviluppo di Stla SmartCockpit e ci aiuterà a raggiungere gli obiettivi del piano Dare Forward 2030, ha dichiarato Yves Bonnefont, chief software officer di Stellantis, “grazie a questa tecnologia adattabile e sfruttando il nostro crescente parco auto connesso, creeremo soluzioni di mobilità intelligente più velocemente e con maggiore flessibilità, per soddisfare i nostri clienti con la personalizzazione dell’esperienza a bordo del veicolo”. Come parte dell’acquisizione, quarantaquattro ingegneri e sviluppatori di software di CloudMade dedicati allo sviluppo della tecnologia IA si uniranno a Stellantis.

 

Azioni Stellantis: il rally raggiunge un nuovo massimo storico a 22,320

Le azioni Stellantis sono decisamente impostate al rialzo nel breve termine, anche grazie alla performance positiva registrata nella seduta di ieri. Dopo un’apertura al di sopra della chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente rialzista che le ha portate a realizzare un massimo sul livello 22,320, per poi andare a chiudere sul finale non distante.

Dopo il minimo toccato lo scorso 30 ottobre sul livello 16,832, l’azione ha drasticamente invertito la propria rotta posizionandosi al di sopra di una ben delineata trendline ascendente, forse fin troppo inclinata, che ha permesso di raggiungere un momentaneo massimo storico a quota 21,895. Da quel momento i corsi hanno cominciato a ritracciare leggermente ma in modo costante per tutto il mese di gennaio, fino a una nuova inversione rialzista che è sfociata in un vero e proprio rally che ha superato il precedente massimo storico e realizzandone uno nuovo proprio ieri sul livello 22,230.

Difficile sapere se tale trend potrà continuare e tantomeno individuare possibili aree di target, visto che Stellantis si trova graficamente in un terreno inesplorato, ma ci sono buone probabilità che l’attuale positività possa essere mantenuta ancora per qualche giornata. Poi, sarà lecito aspettarsi delle fisiologiche prese di beneficio, almeno di corto respiro.

Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al superamento del livello 22,230 con target nell’intorno dei 22,895 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 21,830 con obiettivo molto vicino al livello 21,615. L’impostazione algoritmica, infatti, vede i prezzi stazionare al di sopra dell’indicatore Supertrend mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono diventati rialzisti il 30 gennaio. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’oscillatore RSI sia posizionato nell’area di “ipercomprato” vicino al livello 75.


L’andamento di breve termine del titolo STELLANTIS

AUTORE

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Una risposta

  1. Fantastic beat ! I wish to apprentice while you amend your site,
    how could i subscribe for a blog website? The account helped me a acceptable deal.
    I had been a little bit acquainted of this your broadcast
    offered bright clear idea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *