Credit linked: ecco i certificati per investire sul debito societario - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Credit linked: ecco i certificati per investire sul debito societario

Un'agenzia di BNP Paribas a Parigi

Tra le strutture di certificati di investimento, una classe particolare è quella dei credit linked, ossia prodotti che offrono agli investitori un’esposizione al merito creditizio di una o più società e la possibilità di incassare premi periodici se non si verificano determinati eventi. Non sono tanti i credit linked in circolazione e BNP Paribas ha perciò deciso di lanciarne una nuova gamma concentrata su tre primari istituti finanziari italiani: Mediobanca, Intesa Sanpaolo e Unicredit, caratterizzati da una elevata solvibilità del debito.

“L’innovazione di prodotto e il continuo rinnovamento di un’offerta sempre pronta ad anticipare i bisogni degli investitori sono due capisaldi del DNA di BNP Paribas. Per questo motivo siamo molto orgogliosi della nuova gamma di Credit Linked Certificate: questa nuova emissione ci permette di offrire ai nostri clienti un’esposizione al merito creditizio del settore bancario italiano, che gode di buone prospettive anche in virtù degli attesi tagli ai tassi di interesse delle Banche centrali, e di mettere a loro disposizione degli strumenti alternativi in un’ottica di diversificazione del portafoglio” ha commentato Luca Comunian, Distribution Sales, Global Markets Italy di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking.

 

Come funzionano i credit linked certificates

In apparenza difficili da comprendere, in realtà i certificati credit linked hanno un funzionamento piuttosto lineare. Questi strumenti offrono la possibilità di ottenere premi periodici legati alla capacità di una società di adempiere alle proprie obbligazioni. Le cedole periodiche sono predeterminate a condizione che non si verifichino eventi di fallimento o ristrutturazione del debito dell’azienda sottostante. L’investitore che voglia acquistarli dovrebbe quindi guardare alla solidità finanziaria della società sottostante al certificato. Gli eventi che potrebbero inficiare la buona riuscita dell’investimento sono:

 

  1. Procedura concorsuale o insolvenza;
  2. Mancati pagamenti;
  3. Ristrutturazione del debito;
  4. Intervento governativo;
  5. Decadenza dal beneficio del termine;
  6. Ripudio o moratoria;
  7. Inadempimento su un’obbligazione.

 

Se si dovesse verificare uno degli eventi elencati, i credit linked certificate liquiderebbero un importo pari al valore nominale moltiplicato per il tasso di recupero ISDA Recovery, con perdita parziale o totale del valore nominale. Il tasso di recupero ISDA (International Swaps and Derivatives Association) è un parametro utilizzato nei contratti di swap sul credito per determinare il rimborso in caso di insolvenza del debitore. Esso rappresenta la percentuale dell’importo nominale dell’obbligazione che ci si aspetta di recuperare in caso di default.

 

Le caratteristiche dell’emissione di BNP Paribas

L’emissione di certificati credit linked di BNP Paribas, disponibile su EuroTLX di Borsa Italiana, permette di esporsi al debito di tre delle principali società finanziarie italiane, ossia Mediobanca, Intesa Sanpaolo e Unicredit. Tutte sono caratterizzate da rating solidi, anche se appesantiti dalla situazione debitoria dello Stato italiano, e quindi dal rating italiano. In particolare, i rating delle tre principali agenzie sono i seguenti:

 

  • Intesa Sanpaolo: Moody’s Baa1; S&P’s BBB; Fitch: BBB
  • Unicredit: Moody’s Baa1; S&P’s BBB; Fitch: BBB
  • Mediobanca: Moody’s Baa1; S&P’s BBB; Fitch: BBB

 

Le possibilità di incorrere in un evento di credito sono quindi sostanzialmente basse. L’emissione è composta da due certificati per singola entità sottostante, a seconda che vengano prese come riferimento le tranche di debito senior o le tranche di debito subordinate, quindi con diritti inferiori in caso di default. Per quanto riguarda i certificati credit linked sul debito subordinato, sono previsti premi annuali del 5,12% su Intesa Sanpaolo, del 5,03% su Unicredit e del 5% su Mediobanca. I coupon previsti sul debito senior sono invece pari rispettivamente al 4%, al 3,9% e al 3,9%.

Tutti i certificati hanno una durata di sette anni complessivi ma possono essere richiamati anticipatamente a discrezione dell’emittente, fattore questo che potrebbe essere sfavorevole all’investitore. La callability potrà essere esercitata da BNP Paribas a partire dal 30 dicembre 2026.

 

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *