Eni: Plenitude già in Borsa quest'anno? Cosa fare con l'azione - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Eni: Plenitude già in Borsa quest’anno? Cosa fare con l’azione

La sede di Eni a Milano, a San Donato Milanese

L’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla recente acquisizione di Neptune Energy Group e sulla quotazione di Plenitude, nel corso del World Energy Transition Outlook presentato con la collaborazione dell’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili.

Su Neptune Energy, società acquisita in partnership con la controllata Var Energy, Descalzi ha riposto ai dubbi sollevati da alcuni analisti. L’azienda britannica è infatti specializzata in esplorazione e produzione nei settori gas e petrolio e mal si inserisce nei programmi di transizione energetica della società petrolifera italiana. Sul tema, l’ad di Eni ha precisato che “bisogna pensare al futuro ma vivere il presente”. E il presente è fatto di un aumento dei consumi di carbone dopo la ripresa dell’economia post-Covid e lo scoppio della guerra tra Russia e Ucraina. Dunque, nella transizione, sì al gas che inquina meno del carbone.

Con rifermento invece alla quotazione di Plenitude, società dedicata alla vendita e commercializzazione di gas ed energia elettrica, lo sbarco in Borsa potrebbe avvenire già entro la fine dell’anno se ci fossero delle finestre di mercato favorevoli. Nonostante questa possibilità la quotazione rimane al momento in programma per il 2024.

 

Azioni Eni: doppio massimo in area 13,500

Tra quelli a maggiore capitalizzazione dell’indice FTSE/MIB di Borsa Italiana, il titolo Eni sembra essere impostato al rialzo nel breve termine, anche grazie alla performance positiva registrata nella seduta di ieri (+0,30%). Dopo un’apertura in linea con la chiusura precedente, però, le quotazioni si sono mantenute tutta la giornata all’interno di uno stretto trading range compreso tra i livelli 13,350 e 13,498, andando a chiudere sul finale a quota 13,452.

Dopo l’ampia congestione che ha caratterizzato l’andamento dell’azione nel mese di giugno, vi è stata recentemente un’improvvisa accelerazione al rialzo che ha permesso ai corsi di superare la resistenza presente sul livello 13,380 e corrispondente al massimo del 5 giugno scorso. Tale impennata, però, pur riuscendo a scavalcare l’importante indicatore Supertrend, sembrerebbe essersi arrestata in area 13,500 causa la formazione di una configurazione di doppio massimo daily (ieri e lunedì). La struttura grafica del titolo rimane comunque decisamente positiva e sarà di fondamentale importanza vedere il suo comportamento nelle prossime giornate. Bisognerà infatti monitorare se la mancanza di forza verificatasi ieri è da attribuire ad un eccesso di rialzo oppure solo ad una (prevedibile) inattività dei trader per la chiusura festiva delle Borse americane.

Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al superamento del livello 13,500 con target nell’intorno dei 13,750 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 13,350 con obiettivo molto vicino al livello 13,100. L’impostazione algoritmica, infatti, vede i prezzi stazionare al di sopra sia dell’indicatore Parabolic Sar che della media mobile a 25. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 60.


L’andamento di breve termine del titolo ENI

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *