Goldman Sachs: ecco come investe in Europa 1 miliardo di euro sul biometano - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Goldman Sachs: ecco come investe in Europa 1 miliardo di euro sul biometano

Goldman Sachs: ecco come investe in Europa 1 miliardo di euro sul biometano

Goldman Sachs investirà 1 miliardo di euro in Europa sul biometano. L’operazione verrà effettuata tramite l’acquisizione di Verdalia Bioenergy, una nuova società che si focalizza sullo sviluppo, l’acquisizione, la costruzione e la gestione di impianti a biometano in tutta Europa. L’investimento sarà spalmato su quattro anni e messo a punto attraverso il fondo West Street Global Infrastructure Partners IV. “Siamo entusiasti di contribuire alla transizione energetica portando la tanto necessaria fornitura di biometano in Europa, che sosterrà l’agenda di decarbonizzazione e sicurezza energetica del continente”, ha dichiarato Tavis Cannell, co-responsabile globale delle infrastrutture di Goldman Sachs Asset Management.

Goldman Sachs: obiettivo è espandersi in tutta Europa con il biometano

Verdalia Bioenergy ha in programma di investire sia in progetti nella loro fase iniziale di sviluppo che in quelli già avviati. L’azienda ha firmato il suo primo accordo per l’acquisto di una serie di iniziative in una fase intermedia in Spagna, con una capacità totale di generare 150 GWh di energia all’anno. Secondo l’associazione spagnola del gas Sedigas, il potenziale di produzione di biometano in Spagna potrebbe coprire fino al 45% dell’attuale domanda nazionale di gas naturale e una parte maggiore in futuro.

Sotto la guida di Fernando Bergasa e Cristina Avila, Verdalia punta a espandersi in tutta Europa. Goldman Sachs ha affermato di aver già attuato numerosi investimenti nell’ambito della transizione energetica, come ad esempio quello per la creazione di Japan Renewable Energy, una della principali aziende giapponesi di energie rinnovabili. “Riteniamo che il biometano sia oggi uno dei segmenti più interessanti nella transizione energetica per gli investitori infrastrutturali e attendiamo con impazienza la partnership con Fernando e Cristina su questo entusiasmante investimento”, ha dichiarato Matteo Botto Poala, managing director nel business Infrastructure di Goldman Sachs Asset Management. Dal canto suo, Verdalia Bioenergy ha espresso grande soddisfazione per la partnership con un soggetto dotato di esperienza e capitale. “Siamo entusiasti di lavorare con Goldman Sachs Asset Management in questo viaggio e beneficiare della loro esperienza di investimento”, ha detto Fernando Bergasa.

 

Biometano: quanto è importante per la transizione energetica in Europa

Il biometano è un gas rinnovabile che viene prodotto da rifiuti alimentari e animali, o da altre sostanze organiche. Il Vecchio continente sta sostenendo lo sviluppo del combustibile attraverso un piano di incentivi volto alla decarbonizzazione da raggiungere entro il 2050. Secondo la European Biogas Association, l’attuale produzione di biometano ha già creato più di 210 mila posti di lavoro verdi in Europa e sta risparmiando 60 milioni di tonnellate di emissioni di gas serra ogni anno.

Tutto il settore, quindi, è destinato a svolgere un ruolo fondamentale nel raggiungimento degli obiettivi di zero emissioni nette e dell’indipendenza energetica. L’Unione europea, nello specifico, si è posta il target di 370 TWh di produzione di biometano entro il 2030, circa 10 volte la produzione attuale, il che richiederebbe investimenti per circa 80 miliardi di euro.

 

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *