House of Trading: l’Europa esce dal voto più sovranista - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

House of Trading: l’Europa esce dal voto più sovranista

Il cartello di presentazione della puntata dell'11 giugno 2024 di House of Trading con i protagonisti: Giancarlo Prisco, Tony Cioli Puviani, Andrea Cartisano e Riccardo Designori

L’Europa uscita dalle elezioni di domenica scorsa è più sovranista e meno stabile e questo non piace molto ai mercati. La maggioranza a sostegno dell’attuale presidente Ursula Von der Leyen si assottiglia. Ora iniziano i negoziati che porteranno a eleggere il nuovo numero uno (che potrebbe di nuovo essere la stessa Von der Leyen) dell’Ue. Si spera di non assistere a troppe divisioni e scontri in seno al nuovo Parlamento europeo perché l’Unione in questo momento non ne ha certamente bisogno. Al contrario, ha bisogno di unità di fronte ai pericoli che corre, il più grave quello ai suoi confini orientali con la guerra in corso tra Russia e Ucraina. Ne discuteranno oggi ad “House of Trading – Le carte del mercato”, il format di BNP Paribas che mette a confronto una squadra di trader con una squadra di analisti, Giancarlo Prisco e Tony Cioli Puviani per i trader, Riccardo Designori e Andrea Cartisano per gli analisti.

La ventitreesima puntata del 2024 verrà trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube di BNP Paribas a partire dalle ore 17:30 e avrà altri importanti temi in discussione, tra cui la riunione della Federal Reserve che si concluderà domani con la decisione sui tassi di interesse. Decisione scontata (conferma) ma si guarda a settembre, o meglio si spera in settembre, come data per la prima riduzione.

Il pubblico da casa come sempre potrà interagire utilizzando l’apposita chat nella pagina delle trasmissione, nonché votare il sondaggio che questa settimana verte sull’esito delle elezioni europee: “Borse Ue, dopo le elezioni europee, chi perde?”. Cinque le possibili risposte:

 

  1. Cac40;
  2. Dax;
  3. Eurostoxx 50;
  4. FTSE Mib;
  5. Nessuno.

 

Puntata del 4 giugno: i trader accorciano le distanze

I trader si sono aggiudicati con un rotondo due a zero la ventiduesima puntata di House of Trading, andata in onda il 4 giugno, doppietta a cui si è aggiunto un ulteriore bersaglio centrato con una strategia rimasta aperta a mercato. Gli analisti, tuttavia, con due operazioni rimaste aperte dalla puntata del 28 maggio, sono riusciti a mantenere il comando dell’edizione 2024 con il punteggio di 27 a 26.

Per i trader a segno sono andati sia Giancarlo Prisco che Nicola Para che hanno realizzato un punto ciascuno. Prisco ha centrato l’obiettivo con un long su Dow Jones Industrial avviato da 38.550 punti e target a 38.820 che ha realizzato una performance del 5,53%. È invece terminato in stop il secondo long proposto da Prisco sul Dax. In questo caso l’operazione si è conclusa con una perdita del 10,15%.

È firmato Nicola Duranti il punto realizzato con una strategia aperta nella puntata del 28 maggio, uno short su argento che ha concluso con un guadagno del 29,09%.

La squadra degli analisti può contare su una doppietta di Riccardo Designori, realizzata con due strategie messe in campo il 28 maggio. Si tratta di due long su Enel e A2A. La performance realizzata è stata pari rispettivamente a +8,99% e +11,72%.

Meno brillante il comportamento degli analisti in occasione della puntata scorsa. Designori ha lasciato aperto a mercato uno short su Unicredit avviatosi da 36 euro, con obiettivo a 33,60 e stop loss a 36,86. Alla rilevazione intermedia delle 12:00 l’operazione registrava un guadagno dell’8,58%. Non si è invece attivato il long su Nexi.

Anche Jacopo Marini ha lasciato in campo una strategia, un long su S&P500 da 5.302,11 punti con target a 5.404 e stop loss a 5.207 che, alla rilevazione di mezzogiorno, segnava un rialzo del 18,1%. È rimasto invece inattivo un long su oro.

 

House of Trading: le regole del nuovo format

Nel 2024 l’edizione di House of Trading conferma il regolamento dell’anno precedente nonché l’interattività con il pubblico che ha registrato un elevato gradimento. Anche quest’anno, grazie alla chat presente nella diretta, gli spettatori potranno chiedere ai partecipanti della trasmissione il quadro tecnico e la view macroeconomica sulle diverse asset class.

Nel corso di ogni episodio i componenti dei due team propongono 4 strategie operative long/short sui sottostanti preferiti tra indici di Borsa, materie prime, valute, azioni italiane o estere. Le 8 strategie, 4 per i trader e 4 per gli analisti, prevedono un livello di entrata, stop e target.

Le operazioni long e short proposte dai trader e dagli analisti iniziano a essere monitorate l’apertura dei mercati di mercoledì. Le strategie potranno attivarsi da quel momento e fino alle ore 12 del martedì successivo. A quel punto si osserverà le carte che non sono state eseguite e quelle verranno tolte dalla sfida. Se invece la strategia si sarà attivata, gli scenari saranno due: o target o stop. Se l’obiettivo dovesse venire centrato verrà assegnata una carta, in caso contrario no.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *