Investimenti ESG: State Street firma 3 ETF per decarbonizzare i portafogli
Cerca
Close this search box.

Investimenti ESG: State Street firma 3 ETF per decarbonizzare i portafogli

Investimenti ESG: State Street firma 3 ETF per decarbonizzare i portafogli

Il caro petrolio e il rallentamento sul fronte della transizione energetica che inevitabilmente accompagnerà la guerra Russia-Ucraina non fanno abbassare la guardia sul fronte degli investimenti ESG. In particolar modo, il processo di sostenibilità intrapreso dalle economie sviluppate negli ultimi anni ha spinto State Street a lanciare su Borsa Italiana 3 nuovi ETF volti a decarbonizzare i portafogli degli investitori.

Si tratta di strumenti che hanno come sottostanti indici MSCI Climate Paris Aligned, ossia che rispettano gli accordi sul clima siglati nella capitale francese nel 2015. I tre ETF azionari hanno come sottostanti rispettivamente l’indice globale MSCI World Climate Paris Aligned, quello europeo MSCI Europe Climate Paris Aligned e il basket americano MSCI USA Climate Paris Aligned

L’ETF State Street sull’indice MSCI World Climate Paris Aligned (ISIN IE00BYTH5594) è composto dai titoli globali a maggior capitalizzazione come Apple, Microsoft, Amazon e Alphabet, con prevalenza dei settori IT, finanziario e industriale. Su scala geografica, a dominare inevitabilmente sono sottostanti di matrice statunitense e canadese.

Per chi volesse rivolgere la propria attenzione ad aree geografiche specifiche, ecco che State Street ha promosso i due ETF che spongono l’investitore esclusivamente sull’Europa e sugli USA. L’ETF sull’indice MSCI Europe Climate Paris Aligned (ISIN IE00BYTH5487) è composto tra le altre da big cap europee come Nestlè, Roche, Schneider Electric, AstraZeneca e l’italiana Terna. In termini settoriali, a prevalere sono il comparto industriale e quello finanziario. Regno Unito, Francia e Svizzera conquistano invece il podio per quel che riguarda il peso delle nazioni.

Il trittico di ETF ESG firmati da State Street è chiuso dall’ETF sull’indice MSCI USA Climate Paris Aligned, paniere che come la versione World raggruppa alcuni dei titoli americani a maggior capitalizzazione come Apple, Microsoft, Amazon e Tesla e che vede prevalere il peso del settore IT insieme a quello dei beni di consumo ciclici e della sanità.

 

Investimenti ESG: cosa significa adeguarsi all’Accordo di Parigi

Ma nel concreto, cosa significa adeguarsi all’Accordo di Parigi sul clima? La risposta arriva direttamente dall’ente che elabora gli indici, MSCI. Il provider già dal 1990 è tra i pionieri nell’analisi delle emissioni di anidride carbonica e del cambiamento climatico e nel tempo è diventato tra i leader nei dati e nelle analisi sul clima nonché negli indici sul clima. Gli indici mirano ad affrontare il cambiamento climatico in modo olistico, riducendo l’esposizione ai rischi fisici e di transizione legati ai cambiamenti climatici, e aumentando l’esposizione alle opportunità d’investimento sostenibile. Sono allineati allo scenario di un aumento della temperatura di 1,5°C e includono le raccomandazioni della Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD) ed i requisiti minimi determinati dai Paris Aligned Benchmark dell’UE.

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *