Investimenti: i fondi ora preferiscono la liquidità - Borsa e Finanza

Investimenti: i fondi ora preferiscono la liquidità

Investimenti: i fondi ora preferiscono la liquidità

L’ambiente macroeconomico e geopolitico che si sta determinando in questo periodo storico non è l’ideale per gli investimenti rischiosi. Lo hanno capito i fondi d’investimento, che stanno facendo spazio alla liquidità nelle loro scelte di portafoglio. Fino a poco tempo fa le azioni venivano considerate un’alternativa difficilmente sostituibile, con i tassi sul mercato che viaggiavano sulla linea dello zero.

Oggi, con i rendimenti dei titoli di Stato USA a 10 anni alle soglie del 3% e con la Federal Reserve in procinto di sferrare una serie di aumenti del costo del denaro senza precedenti negli ultimi anni, le cose sono sensibilmente cambiate. Il reddito fisso attrae di più e soprattutto quello del mercato monetario, in considerazione del fatto che la guerra Russia-Ucraina, l’inflazione galoppante e la ri-esplosione del Covid-19 in Cina hanno posto le condizioni perché l’economia globale sprofondi in recessione e i mercati finanziari traballino.

 

Investimenti: il mercato monetario sta riemergendo

Tutte queste preoccupazioni si materializzano con la caccia alla liquidità, quindi. Alcuni numeri al riguardo sono molto eloquenti. In base ai dati forniti dall’Investment Company Institute, nelle Americhe le partecipazioni dei fondi nel mercato monetario sono passate da febbraio a marzo da 146 a 193 miliardi di dollari. E l’attesa è che questi numeri crescano ancora.

BlackRock sta aumentando le sue disponibilità liquide di oltre il 50% in molti portafogli in gestione, con un peso molto superiore in confronto agli anni passati, secondo la testimonianza del suo Amministratore Delegato, Rick Rieder. Il CEO è convinto che per i prossimi 2-6 mesi il mercato azionario sarà estremamente volatile, con le Banche centrali che alzeranno i tassi nel tentativo di domare l’inflazione. Di conseguenza, detenere più liquidità negli investimenti è la scelta migliore da fare.

Gaurav Mallik, chief investment strategist e global head of client solutions presso State Street Global Advisors, ha riferito che i portafogli in gestione nella sua azienda hanno investito oltre il 50% di liquidità in più rispetto a quanto fatto all’inizio del 2022, in quanto il “denaro liquido è re” in un momento come questo.

Anche Rich Steinberg, chief market strategist presso Colony Group, ha detto di aver aumentato le disponibilità liquide e di investire in titoli di Stato a breve termine, con la Fed che si accinge a portare il costo del denaro almeno al 2% entro fine anno. A suo avviso, con il programma che ha in mente la Banca Centrale americana, le azioni avranno i giorni contati.

 

BofA: i rendimenti della liquidità al 3%

Bank of America prevede addirittura che entro l’inizio del 2023 la Fed alzerà i tassi fino al 3% e questo produrrebbe un rialzo simile per attività assimilabili alla liquidità come fondi del mercato monetario, obbligazioni investment grade di alta qualità e commercial paper. Il rendimento degli asset corrisponderebbe a oltre il doppio quello dei dividendi delle azioni dell’S&P 500, che attualmente si attesta all’1,4%.

La stessa banca ha condotto questo mese un sondaggio sui gestori patrimoniali globali, da cui è emerso come le disponibilità liquide si trovino al livello più alto da aprile 2020, nel pieno dello shock pandemico. In definitiva, se il rendimento del mercato monetario dovesse davvero raggiungere il 3%, sarebbe difficile sostenere un argomento a favore delle azioni.

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

Post correlati

Coinbase: Cathie Wood non perde la fiducia e accumula azioni

Calpers: ecco cosa ha comprato e venduto il più grande fondo pensione USA

McDonald’s lascia la Russia: a Wall Street cosa fare con titolo?

BSN: cos’è e come funziona la blockchain non crittografica della Cina

Obbligazioni: con prezzi in discesa sono un’occasione d’acquisto?

Lascia un commento