Investv: Piazza Affari si porta al test del 30.000 punti - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: Piazza Affari si porta al test del 30.000 punti

Investv: Piazza Affari si porta al test del 30.000 punti

Nella terza puntata della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che ha visto sfidarsi nei mesi passati due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, sarà ospite della trasmissione Carlo Vallotto. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto della puntata del 16 gennaio

Nella seconda seduta della settimana è stato ospite della trasmissione Giancarlo Prisco, che ha presentato una strategia ribassista intraday sul Dax che prevedeva un’entrata in area 16.740 punti, uno stop situato a 16.818 punti e un target posto a 16.580 punti. A fine giornata l’operazione non entrando nei livelli segnalati non si è attivata.

 

Investv: i temi della puntata odierna

I timori che BCE e Federal Reserve possano ritardare il taglio dei tassi di interesse, come auspicato nelle ultime ore da alcuni governatori, impattano sui mercati azionari del Vecchio continente che hanno inaugurato la terza seduta della settimana in deciso territorio negativo. Sul sentiment odierno pesa anche la deludente crescita economica della Cina, al 5,2% nel 2023, il dato peggiore degli ultimi 35 anni e leggermente al di sotto delle stime (5,3%).

L’inflazione europea sarà il dato più importante della giornata. Nel mese di dicembre i prezzi al consumo dovrebbero essere cresciuti del 2,9% rispetto al 2,4% del mese precedente.

Nel corso della trasmissione andremo a monitorare la situazione sul FTSE Mib, con le quotazioni che mettono sotto pressione gli importanti supporti posti sui 30.000 punti, corrispondenti alla parte bassa del trading range in essere da oltre un mese e le cui resistenze sono situate sui 30.600 punti.

Tra i temi interessanti da seguire nella seduta odierna a Piazza Affari troviamo Stellantis che nel pomeriggio di ieri ha sottoscritto un accordo con SIXT per la fornitura di 250.000 veicoli, Telecom Italia dopo il via libera del governo sull’operazione Netco, Maire Tecnimont che si è aggiudicats una commessa in Norvegia e infine Webuild che potrebbe ottenere alcuni maxi contratti in Arabia Saudita dal valore vicino ai 5 miliardi di dollari.

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *