Wall Street, un 2024 di attese: tassi, recessione, presidenziali - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Wall Street, un 2024 di attese: tassi, recessione, presidenziali

In questa foto, in primo piano un cartello stradale con la scritta Wall ST. e sullo sfondo le bandiere USA appese sulla facciata della Borsa di Wall Street

Wall Street parte da livelli record nel 2024 e vive sull’attesa di tre eventi: il taglio dei tassi, la recessione, le elezioni presidenziali di novembre. Nella newsletter settimanale di Vontobel Certificati vengono approfonditi questi temi e i settori che potrebbero avvantaggiarsi (Clicca QUI per iscriverti).

Il rally iniziato dai minimi di ottobre ha portato in poche settimane gli indici di Wall Street sui massimi storici. A far scattare in avanti i basket sono state le indicazioni di politica monetaria giunte da Jerome Powell. Il numero uno della Federal Reserve ha aperto in modo chiaro a un percorso di normalizzazione dei tassi dopo la forte stretta messa in campo per contenere l’inflazione. Seppur nell’incertezza sui tempi, i dubbi sono se il primo taglio dei tassi sarà a marzo o a giugno, ora questo percorso sembra giunto al termine.

Il mercato viaggia sempre in anticipo e già sul finire dell’anno ha iniziato a prezzare lo scenario. di riduzione dei tassi di interesse. Le prossime riunioni del FOMC (Federal Open Market Committee, il braccio operativo della Banca centrale USA), come quella di fine gennaio, saranno determinanti per indirizzare il sentiment degli investitori. La propensione al rischio sembra aumentata da ottobre in poi, ora va capito quali potrebbero essere i settori che più potrebbero avvantaggiarsi dell’attuale contesto economico. Tassi alti più a lungo potrebbero continuare a favorire i titoli del comparto bancario, un taglio in primavera potrebbe invece dare ancora più spinta alle aziende tech, più sensibili al costo del denaro.

Per mesi nel 2023 si è parlato di una caduta in recessione degli USA, ora il mercato sembra stia perdendo queste certezze e ciò sarebbe un boost anche per le aziende legate ai consumi ciclici. Non va peraltro dimenticata l’altra variabile capace di guidare i mercati nei mesi a venire: le elezioni presidenziali americane di inizio novembre. Un andamento positivo di Wall Street è un biglietto da visita irrinunciabile per ogni Presidente. A questa logica difficilmente vorrà sfuggire Joe Biden e insieme alla leva dei tassi questo potrà portare Wall Street a nuovi massimi.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *