Blackstone: la trimestrale riflette la debolezza del mercato immobiliare - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Blackstone: la trimestrale riflette la debolezza del mercato immobiliare

Blackstone: la trimestrale riflette la debolezza del mercato immobiliare

Blackstone ha visto un crollo del 36% degli utili nel primo trimestre 2023. La debolezza del mercato immobiliare ha inciso pesantemente sulle performance del più grande gestore al mondo di asset come private equity e immobili. L’aumento dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve ha avuto un peso rilevante, in quanto il valore degli immobili in portafoglio si è deprezzato impendendo alla società di vendere alcune partecipazioni. Ma non sono stati solo i tassi a increspare il mercato immobiliare. A incidere sulle svalutazioni hanno contribuito anche i timori recessivi e il consolidamento degli spazi per gli uffici a seguito della pandemia da Covid-19.

A dicembre 2022 il gestore newyorchese ha congelato i prelievi degli investitori dal proprio fondo REIT di 69 miliardi di dollari, dopo un’impennata delle richieste di rimborso. Un colpo senza precedenti, questo, per un’unità che l’ha reso un colosso della gestione patrimoniale. Il mese scorso, invece, Blackstone si è resa inadempiente su un’obbligazione coperta da un portafoglio di uffici e negozi detenuti dalla finlandese Sponda Oy per 531 milioni di euro. Secondo gli analisti di Fitch Ratings di questo bond senior, a seguito delle cessioni di attività, rimangono in essere 297,1 milioni di euro.

Queste problematiche hanno portato la società finanziaria a chiudere questo mese il suo più grande fondo globale di prelievo immobiliare, mirando a operazioni opportunistiche in settori come alloggi in affitto, ospitalità e data center. Le azioni a Wall Street oggi perdono lo 0,58%, mentre fino all’ultima chiusura di Borsa quest’anno sono aumentate del 24,75%.

 

Blackstone: tutti i dettagli della trimestrale

Sulla base dei numeri della trimestrale si evince che gli utili distribuibili di Blackstone sono risultati di 1,25 miliardi di dollari, in netta diminuzione rispetto agli 1,94 miliardi di dollari dello stesso periodo del 2022. In termini di EPS, i profitti sono stati di 97 centesimi per azione, poco oltre la stima media del consensus a 96 centesimi. Nel dettaglio, i guadagni derivanti dalle commissioni sono scesi del 9% a 1,04 miliardi di dollari, per effetto di un minor numero di vendite di asset. I fondi immobiliari opportunistici si sono deprezzati dello 0,4%, mentre i fondi di Real Estate core sono scesi dell’1,6%. Per quanto riguarda i fondi del private equity vi è stato un guadagno del 2,8%, mentre il private credit ha realizzato un profitto del 3,4%.

Al 31 marzo 2023 Blackstone aveva 991,3 miliardi di dollari di asset totali in gestione, il che rappresenta una crescita dell’8% su base annua. L’azienda nutriva l’obiettivo di raggiungere 1.000 miliardi di dollari di attività gestite entro la fine dello scorso anno. Blackstone distribuirà dividendi di 82 centesimi per azioni l’8 maggio 2023 e 3,90 dollari nei successivi trimestri. L’esborso sarà di 1,2 miliardi di dollari per il primo trimestre e 5,6 miliardi di dollari successivamente comprendendo anche i buyback.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *