Bonus Enel: ecco come funziona lo sconto contro il caro bollette
Cerca
Close this search box.

Bonus Enel: ecco come funziona lo sconto contro il caro bollette

ENEL: a investitori non basta crescita dividendo, cosa fare in Borsa con azioni?

Le aziende private e i grandi fornitori di energia cominciano a sostenere le famiglie italiane con una serie di iniziative concrete per contrastare il caro bollette. In vista di un inverno che si annuncia caldissimo sul fronte dell’aumento dei prezzi, Enel ha deciso di premiare i clienti virtuosi che nei prossimi mesi risparmieranno sui consumi della corrente elettrica. Il bonus Enel è stato ufficialmente annunciato dall’Amministratore Delegato Francesco Starace in collegamento video nel corso dell’incontro “Manifesto di Assisi – Un’economia a misura d’uomo contro le crisi”, tenutosi alla Luiss Guido Carli di Roma. L’azione fa parte del più ampio progetto EssenzialMente, un piano tramite il quale Enel propone ai propri clienti di “usare l’energia nel modo migliore” con comportamenti responsabili per “accendere nuove opportunità di risparmio”.

 

Cos’è il bonus Enel e come funziona

Pensato come strumento complementare alle misure varate dal governo per compensare almeno in parte i rincari e gli effetti dell’inflazione, il bonus Enel riconosce agli utenti uno sconto di 10 centesimi per ogni chilowattora di consumo in meno che sarà registrato durante il trimestre di ottobre, novembre e dicembre 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021. L’abbuono arriva direttamente in bolletta e verrà conteggiato nella seconda emissione utile del 2023 oppure, nei casi di recesso e/o di voltura, nella bolletta di chiusura.

Hanno diritto all’agevolazione le forniture a prezzo fisso nei mesi in cui il valore medio del PUN sarà superiore a 400 euro al MWh. Per PUN si intende il Prezzo Unico Nazionale, ovvero il prezzo di riferimento all’ingrosso dell’energia elettrica che viene acquistata sul mercato della Borsa Elettrica Italiana. I dati di riferimento per ottenere il bonus devono essere quelli reali e non quelli stimati. Inoltre, se la sottoscrizione del contratto con Enel Energia è avvenuta da meno di 12 mesi, i dati di consumo del trimestre da ottobre a dicembre saranno confrontati con quelli storici del POD (il codice identificativo del punto di fornitura), ossia i consumi effettuati col precedente fornitore.

 

Enel: alcune buone news non riescono a sostenere il titolo
Enel lancia il bonus in bolletta: si risparmiano 10 centesimi al kWh

 

Sono escluse dal bonus Enel le forniture di cinque tipi:

 

  • quelle per le quali sono disponibili solo i consumi stimati nel periodo settembre-dicembre 2021;
  • le offerte a prezzo indicizzato;
  • le offerte del mercato libero con struttura di prezzo e condizioni contrattuali regolate (ad esempio le offerte PLACET, a Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela);
  • quelle con morosità al momento del lancio dell’iniziativa;
  • quelle per le quali è stato effettuato un subentro o la prima attivazione dal 2 ottobre 2021.

 

Per aderire all’iniziativa il cliente non deve fare niente: non è tenuto a mandare richieste specifiche né ad attivare sistemi particolari online o di persona. È l’azienda stessa a verificare e confrontare i consumi e applicare automaticamente il bonus in bolletta, se c’è risparmio effettivo rispetto all’anno precedente. Stando alle simulazioni effettuate da EnelX Global Retail, la nuova divisione che fa capo a Francesco Venturini, tra bonus in bolletta e minori consumi mediamente una famiglia può arrivare a risparmiare fino a 60 euro, di cui 10-15 per l’agevolazione e 40-45 per l’abbattimento dei costi sull’energia accantonata.

Il cliente può tenere sotto controllo i suoi consumi consultando lo storico delle bollette disponibili nell’area clienti del sito ufficiale di Enel: in questo modo, a partire dalla metà di novembre, potrà verificare direttamente sul web se sta risparmiando o meno. La ragione dietro il bonus Enel è stata spiegata da Starace nel corso del suo intervento alla Luiss.

Durante tutto il 2021 e il 2022 abbiamo potuto offrire ai nostri clienti che ci hanno seguito sul mercato libero, una protezione contro il caro energia. I nostri clienti sono stati protetti contro l’esplosione dei costi. Ora cercheremo delle soluzioni innovative per premiare con un bonus chi risparmierà energia nei prossimi mesi.

Enel, il vademecum per sensibilizzare i clienti

Il bonus Enel in bolletta fa parte del più ampio programma EssenzialMente, il piano di sensibilizzazione ambientale con cui Enel fornisce informazioni utili sul risparmio energetico ai suoi nove milioni di clienti domestici e business. Nelle recenti comunicazioni inviate agli utenti e sul portale dell’iniziativa, il gruppo suggerisce l’elettrificazione dei consumi (corrente al posto del gas: dai riscaldamenti alla cucina fino alla mobilità elettrica) e stila un vademecum in nove passaggi per risparmiare sulla bolletta. I consigli utili per evitare sprechi e ridurre i consumi energetici complessivi della propria abitazione sono:

 

  • scollegare gli alimentatori dalle prese elettriche quando non sono utilizzate;
  • evitare di lasciare accesi gli elettrodomestici in modalità stand by;
  • non dimenticare mai di sbrinare il frigorifero e il congelatore appena compaiono formazioni di ghiaccio;
  • avviare la lavatrice e la lavastoviglie solo a pieno carico e quando possibile nella fascia oraria più conveniente;
  • utilizzare lampadine a LED;
  • regolare opportunamente la temperatura degli ambienti senza eccessi;
  • conservare la temperatura ottimale raggiunta evitando dispersioni di calore;
  • per chi sta facendo traslochi o ristrutturazioni, optare per i piani di cottura a induzione per cucinare e per le pompe di calore per riscaldare;
  • per chi deve acquistare nuovi elettrodomestici, scegliere quelli con una classe energetica elevata, passando dalla classe G alla classe A.

 

Altre piccole accortezze che fanno la differenza sono lo spegnimento del forno negli ultimi minuti di cottura, la sostituzione delle lampadine a incandescenza e il passaggio da due lavastoviglie e lavatrici al giorno ad una giornaliera. Azioni semplici che permettono di risparmiare tra i 50 e i 70 euro di consumo all’anno.

AUTORE

Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *