Germania, migliora l'indice Ifo di novembre ma il manifatturiero è debole

GERMANIA, MIGLIORA INDICE IFO

manifatturiero

Migliora l’indice Ifo tedesco ma l’Istituto di Monaco sottolinea che il settore manifatturiero è debole. Previsti segnali di ripresa nel quarto trimestre

Sale la fiducia del mondo imprenditoriale in Germania. L’indice dell’Ifo Institute for Economic Research a novembre si è attestato a 95 punti, in linea con le attese e leggermente superiore al mese di ottobre (94,7). Un piccolo segnale di miglioramento che si unisce alla stima del Pil tedesco del terzo trimestre, rilasciata venerdì scorso, che ha fatto schivare la recessione tecnica a Berlino, con un progresso dello 0,1 per cento.

L’indice Ifo sulla fiducia delle aziende aveva toccato il minimo degli ultimi sei anni in agosto, posizionandosi a 94,3, al pari dei livelli registrati a novembre 2012.

L’Istituto che rilascia il dato frena, però, facili entusiasmi, sottolineando che il settore manifatturiero rimane ancora in recessione e le aziende prevedono ulteriori tagli alla produzione.

In generale, l’Ifo Institute for Economic Research sottolinea che la Germania sta dimostrando una grande resilienza in questo periodo di crisi globale e che il Prodotto interno lordo potrebbe crescere anche dello 0,2 per cento nel quarto trimestre, nonostante permangano i dubbi sugli esiti della guerra commerciale e la Brexit.

Per quanto riguarda, invece, l’indice che misura le aspettative di business tedesco sale a 92,1 da 91,6, ma meno del previsto (92,5). Infine, l’indice sulla valutazione dell’attuale situazione tedesca di novembre conferma le attese a 97,9 dal 97,8 di ottobre.

Poco mosso Eur/Usd che ritorna in frazionale ribasso, rimanendo tuttavia ancorato alla soglia dell’1,10. L’indice Dax ha aperto in gap up a 13.247, recuperando mezzo punto percentuale, in questa giornata positiva per tutte le Borse europee.

dax

Grafici by TradingView

Post correlati

Liquidità: nei fondi mai così alta da attacco a Torri Gemelle

Bitcoin: 3 grossi problemi nell’inserimento nei piani 401 (k)

Azioni value: ecco come hanno preso il sopravvento sui titoli growth

Junk bond Asia: in 18 mesi bruciati 100 miliardi bruciati, ecco perché

Coinbase: Cathie Wood non perde la fiducia e accumula azioni

Lascia un commento