USA: CRESCE L'ECONOMIA, MA ANCHE LA DISOCCUPAZIONE - Borsa e Finanza

USA: CRESCE L’ECONOMIA, MA ANCHE LA DISOCCUPAZIONE

Cresce l’economia degli Stati Uniti ma crescono anche le richieste di disoccupazione, mentre Wall Street corre a tre velocità a pochi minuti dall’apertura: il Nasdaq va forte con guadagni attorno all’1%, piatto il Dow Jones a +0,01%, in lieve rialzo l’S&P500, +0,38%. Tornando ai dati macroeconomici, i più attesi della giornata, il Pil Usa è cresciuto del 3,1% annualizzato nel primo trimestre del 2019, dopo un’espansione del 2,2% nei tre mesi precedenti, l’ultimo del 2018: dunque, un aumento dello 0,9%. Le revisioni al rialzo degli investimenti fissi non residenziali, le esportazioni, la spesa pubblica statale e locale e gli investimenti fissi residenziali sono state compensate da revisioni al ribasso delle spese per consumi personali (PCE), di inventario e una revisione al rialzo delle importazioni.

ANALISI STORICA
Il terzo trimestre del 2014 ha registrato la crescita più significativa degli ultimi 5 anni: +5%. I primi tre mesi del 2015 hanno invece segnato il ribasso più pesante: -0,7%. Il tasso di crescita media del PIL negli Stati Uniti, dal 1947 al 2019, è del 3,22%, con il massimo storico del 16,7% nel primo trimestre del 1950 e il minimo a -10% nei primi tre mesi del 1958.

CRESCE LA DISOCCUPAZIONE
A fronte di un Pil in crescita, gli Stati Uniti devono registrare però anche un aumento delle richieste di disoccupazione continua: 1 milione 688 mila unità nella settimana conclusasi il 15 giugno, a fronte del dato pari a 1 milione 665 mila previsto dagli analisti, e del milione 666 mila segnalati nei sette giorni precedenti. In crescita oltre le attese anche le richieste iniziali di sussidio, raccolte dal Department of Labor: 227mila rispetto al consensus di 220mila. Più basso anche il dato precedente, pari a 217mila. Di solito è richiesta una variazione di almeno 35.000 unità per segnalare un cambiamento significativo nel mercato del lavoro.

MOVIMENTI DI MERCATO
I dati, pubblicati alle 14.30, hanno contribuito a un lieve rafforzamento del biglietto verde, nell’ambito di una seduta poco mossa per il rapporto Euro / Dollaro, alle 15.57 attestato a quota 1,1358 (-0,06%).

Riproduzione riservata

 

 

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.